Computer Portatili

Dell uccide i netbook e rinuncia ai tablet, viva gli ultrabook

I netbook sono proprio morti: dopo l’abbandono di Samsung e il taglio di produzione di Asus e Acer, anche Dell getta la spugna. L’azienda statunitense ha ritirato dal commercio la gamma di netbook Mini.

Negli States il taglio è già operativo, e facendo una ricerca sul sito di e-commerce non risulterà nulla alla voce “notebook consumer da 10 pollici”. Cercando esplicitamente i nomi dei prodotti, invece, vengono visualizzati messaggi abbastanza esplicativi: i prodotti non sono più disponibili e in alternativa si consiglia di prendere in considerazione le alternative da 14 pollici.

Dell ha dismesso la produzione dei netbook Inspiron Mini

Certo, un 14 pollici (Inspiron 14R) non è trasportabile come un 10 pollici, ma per lo meno è stato abbassato il prezzo di listino a 469 dollari. In Italia i Mini sono ancora in vendita e risultano disponibili per Natale, quindi se collezionate cimeli storici potrebbe essere la vostra ultima occasione.

Differente è il discorso per i prodotti a indirizzo professionale, come il Latitude 2120, che sono ancora in vendita in tutto il mondo, ma al prezzo esagerato di 469 dollari.

I Mini non sono più disponibili sullo shop USA

L’ipotesi che l’azienda avesse esaurito le scorte dei vecchi prodotti e stesse aspettando di rimpinzare l’offerta con modelli di ultima generazione con Cedar Trail o AMD Brazos è stata smentita: The Verge ha ricevuto conferma ufficiale da Dell sulla dismissione definitiva della gamma Mini.

Dell ha anche messo una lapide sullo Streak 7 e sullo Streak 5, due tablet Android con display rispettivamente da 7 e 5 pollici. Questi segnali fanno riflettere sui cambiamenti di strategia che potrebbero caratterizzare il mercato nel 2012: alla morte dei netbook si accoda un insuccesso generalizzato dei tablet proposti dai produttori di PC, che fatta eccezione per il Transformer di Asus non hanno avuto il successo sperato. Dell ha provato diverse formule, compresa la versione combinata Inspiron Duo, ma senza cavare un ragno dal buco, e anche il prodotto ibrido è stato soppresso.

Come alternativa viene proposto l’Inspiron 14R da 14 pollici, in attesa degli ultrabook

Al posto delle due categorie dismesse, Dell introdurrà gli ultrabook, come ha confermato il direttore Marketing Alison Gardner, secondo cui la strategia dell’azienda seguirà la direttrice del “sottile e potente”.

Matthew Hutchison, direttore di Dell Global Consumer, in una nota spedita a Cnet ha confermato che l’impegno dell’azienda nel settore degli ultraportatili si concentrerà “sulla realizzazione di soluzioni più potenti e sottili per le quali è previsto un forte successo”. Auguri.