Storage

Dieci SSD da 60 GB con controller SandForce a confronto

Pagina 1: Dieci SSD da 60 GB con controller SandForce a confronto

Introduzione

Il mercato degli SSD vede nuovi modelli praticamente di continuo, e in molti casi si tratta di prodotti con controller SandForce. E per una buona ragione: è una soluzione veloce che dà ottime prestazioni anche con le memorie NAND di qualità inferiore, se necessario, così si può mantenere basso il costo totale del drive.

La seconda generazione di controller SandForce ha poco più di un anno di vita e ancora oggi è tra le migliori in circolazione. OCZ è stata la prima a usarla, in drive progettati per i desktop, ma meno di un mese dopo anche Intel si è aggiunta alla partita con l’SSD 520, che usava lo stesso controller ma abbinato a memoria NAND selezionata dall’azienda. SandForce di certo merita i nostri complimenti per essere rimasta al vertice per così tanto tempo, nonostante nel frattempo siano usciti prodotti concorrenti.

Generalmente i prodotti con controller SandForce ottengono i punteggi migliori nelle nostre classifiche, ma ce ne sono molti in circolazione. Una buona cosa perché la competizione aiuta ad abbassare i prezzi, ma una scelta tanto vasta può anche creare difficoltà al momento dell’acquisto.

Questi drive sono tutti uguali? Certamente no. Il controller è sempre lo stesso, ma ogni produttore può apportare piccole modifiche che cambiano le prestazioni e il prezzo. Ed è per questo che abbiamo realizzato questo confronto: vogliamo scoprire in che cosa si differenziano tra loro gli SSD da 60 GB con controller SandForce, nella speranza di trovare quello migliore per installare il sistema operativo. A titolo di confronto con altri controller, nei test ci sono anche il Samsung 830 e il Crucial m4.

I concorrenti sono:

  • Adata S511 60 GB
  • Corsair Force 3 60 GB
  • Corsair Force GT 60 GB
  • Kingston SSDNow V200+ 60 GB
  • Intel SSD 520 60 GB
  • OCZ Agility 3 60 GB
  • OCZ Vertex 3 60 GB
  • OWC Mercury Electra 6G 60 GB
  • Patriot Pyro SE 60 GB
  • RunCore Pro V 60 GB

    Tra drive basati su SF-22xx le differenze dipendono da diversi fattori. Il primo è più importante è certamente la memoria NAND usata e la sua quantità (capacità). Tenendo in considerazione tali parametri possiamo creare una sorta di “gerarchia delle prestazioni”:

    1. SandForce con NAND Toggle DDR (Mushkin Chronos Deluxe, Patriot Wildfire, OCZ Vertex 3 Max IOPS)
    2. SandForce con NAND ONFi sincrona (OCZ Vertex 3, Corsair Force GT, Kingston HyperX)
    3. SandForce con NAND ONFi asincrona (OCZ Agility 3, Corsair Force 3, Mushkin Chronos, Patriot Pyro)

    Ancora prima di cominciare quindi possiamo dividere gli SSD in due gruppi: quelli che usano memoria sincrona (prestazioni migliori) e quelli che invece usano NAND asincrona per ridurre i costi.

    Sincrona Asincrona
    Adata S511 60 GB Corsair Force 3 60 GB
    Corsair Force GT 60 GB Kingston SSDNow V200+ 60 GB
    Intel SSD 520 60 GB OCZ Agility 3 60 GB
    OCZ Vertex 3 60 GB OWC Mercury Electra 6G 60 GB
    Patriot Pyro SE 60 GB  
    RunCore Pro V 60 GB  

    Resta da capire se e come sia possibile tracciare differenze tra membri di uno stesso gruppo.