Software

DirectX10 ci siamo quasi

La testata BootDaily è riuscita a chiudere in una stanza il manager Microsoft che si occupa delle DirectX 10, Chris Donahue. L'intervista che ne è venuta fuori finalmente ha permesso di fare luce sulle tanto attese API che dovrebbero rivoluzionare il mondo del videogioco – e non solo.

Secondo Donahue il peso di questa implementazione sarà dirompente, paragonabile a quando vennero lanciate le prime DirectX per Windows 95. Con vantaggi, quindi, non solo per gli hard-core gamer ma anche per gli utenti tradizionali che vogliono spremere al meglio il proprio hardware. Diventano a tutti gli effetti, quindi, un componente grafico fondamentale per lo stesso sistema operativo.

Per quanto riguarda la "battaglia" con le soluzioni Open GL pare che non vi sia alcun problema. Vista continuerà ad abilitare il loro supporto, e permetterà l'aggiornamento automatico dei driver delle schede video per ottenere le massime performance. Le DirectX, comunque, saranno enormemente più stabili in Direct3D, e grazie allo Shader Model 4.0 agevoleranno gli sviluppatori nella realizzazione di ambienti più complessi, unificando di fatto tutti i tipi di shader in un unico sistema.

La scelta di permetterne l'istallazione solo su Vista è legata al nuovo Windows Vista Display Driver Model (WDDM), che dovrebbe permettere una migliore sinergia con l'hardware – tanto da abilitare l'utilizzo della GPU a task come AI e physic.

Nessun problema di retro-compatibilità: i titoli basati su DirectX 9 potranno essere utilizzati tranquillamente, dato che Vista integrerà anche queste istruzioni (Dx 9.0L).

In ambito sonoro non vi saranno novità, sebbene l'implementazione dell'XACT cross-platform audio creation tool continui.

La questione tecnica centrale sembrerebbe riguardare il Geometry Shader, che nella pipeline si posiziona fra le unità di pixel shader e vertex shader. In pratica il Geometry Shader potrà ampliare il numero di triangoli oppure generare nuovi punti o linee, da spedire all'unità di creazione pixel. Partendo da un punto si possono creare triangoli e poi espanderli fino a diventare sprite. Oppure decomporre un triangolo in forme più piccole come se fossero tessere. Volendo si possono anche estrudere gli spigoli degli angoli di un triangolo e trasformarli in un volume o un tetraedro.

Windows Vista supporterà anche le soluzioni Physics, grazie al supporto HLSL. Inoltre la compatibilità con il Multi GPU è pienamente certificata.

I primi titoli DX10 comprendono:

Alan Wake (Microsoft Game Studios)
Age of Conan: Hyborian Adventures (Eidos)
Company of Heroes (THQ)
Crysis (EA-Partners)
Flight Simulator X (Microsoft Game Studios)
Halo 2 for Windows Vista (Microsoft Game Studios)
Hellgate: London (Namco)
LEGO Star Wars II: The Original Trilogy (LucasArts)
Shadowrun (Microsoft Game Studios)
Zoo Tycoon 2: Marine Mania (Microsoft Game Studios)