Tom's Hardware Italia
Accessori PC e Gaming

Dream Machines DM1 PRO e DM2 COMFY, mouse gaming essenziali

Dream Machines DP1 PRO e DP2 COMFY sono due mouse gaming che puntano all'essenzialità, hanno un sensore ottico da 5000 DPI e un buon rapporto prezzo / prestazioni.

Dream Machines è un’azienda polacca specializzata in dispositivi per videogiocatori, attiva nel mercato dell’est e ora presente anche in Italia. Per il debutto commercializza due mouse per videogiocatori, sviluppati con l’assistenza del sito polacco test-gear.pl.

Si chiamano DM1 PRO e DM2 COMFY. Il primo, come suggerisce il nome, è pensato per i videogiocatori professionisti, il secondo predilige la comodità con un design più ergonomico.

D3 04

La dotazione tecnica è identica per entrambi: c’è un sensore ottico Pixart PMW3310DH da 5000 DPI, un modello già usato da qualche anno, montato ad esempio sullo SteelSeries Rival, il Cougar 530M o l’Asus Strix Claw. Polling rate di 1000 Hz e distanza di funzionamento (LOD) di circa 1.8 mm. L’azienda ha fatto il necessario per rendere questi mouse il più precisi possibile, eliminando caratteristiche come l’accelerazione o lo smoothing, lasciando che i movimenti del cursore siano precisamene quelli che vengono fatti con il mouse, evitando interventi software. Dipende da come siete abituati, ma molti giocatori professionisti preferiscono disabilitare queste due funzioni. L’accelerazione è stata impostata a 4 m/s, superiore rispetto a quella base del sensore.

La risoluzione del sensore può essere regolata su cinque livelli, 400 / 800 / 1600 / 3200 / 5000 DPI, direttamente dal mouse con un click di un pulsante. Entrambi i modelli sono dotati di LED RGB, che cambiano colore in base all’impostazione della sensibilità. 

D3 11Il filo è in corda, lungo 1.8 m, connettore USB placcato oro e i pulsati principali usano switch Omron da 20 milioni di click. La superficie è per entrambi "soft-touch", cioè gomma dura che comunica quel feeling di finissima ruvidità. 

Il DM1 PRO è utilizzabile sia da destrorsi che mancini, ma avendo due tasti sulla spalla sinistra è chiaramente più usabile da destrorsi. I tasti sono quattro, due principali più due sulla spalla sinistra,  rotella cliccabile e un ulteriore tasto per impostare il valore DPI. La base è dotata di tre supporti in teflon, uno anteriore e due posteriori.

Il DM2 COMFY ha una forma più ergonomica, con il supporto per anulare e pollice. Oltre ai pulsanti del DM1 c’è un secondo pulsante per la gestione della sensibilità del sensore; laddove il PRO permette solo di cambiare la sensibilità salendo di precisione e poi ricominciando da capo, cioè da 400 a 800, fino a 5000 e a un ulteriore pressione si passa nuovamente a 400 DPI, il DM2 permette di salire e scendere liberamente nella scala della sensibilità. Nella parte inferiore sono presenti quattro supporti in teflon.

Entrambi i modelli sono abbastanza leggeri, il PRO pesa 89 grammi mentre il COMFY 94 grammi. Quest’ultimo però sembra più leggero durante l’uso, probabilmente la base più ampia e una distribuzione migliore del peso lo fa scivolare più facilmente sulla superficie. Di contro il PRO, facendo un po’ più attrito sulla superficie, comunica la sensazione di unD3 17 maggior controllo. Ritroviamo in questo comportamento la tipologia di utente di questi due mouse. Probabilmente chi cerca un prodotto più preciso e un po’ più scomodo da usare, nel senso che non porta a distendere tutta la mano comodamente sulla superficie, dovrà rivolgersi al PRO, mentre chi non è solito usare giochi altamente competitivi, troverà nel DM2 una scelta migliore.

Entrambi questi mouse sono prodotti dall’anima essenziale. Non c’è software di configurazione, sono spogliati da tutte le funzioni o caratteristiche aggiuntive di altri prodotti molto più costosi, e fanno dell’essenzialità il loro punto di forza. Sono entrambi validi, soprattutto il PRO, se state cercando un mouse che offra un buon controllo in giochi veloci. Ovviamente l’assenza di molti pulsanti aggiuntivi riduce il tipo di giochi con cui può essere usato, valutate in base ai vostri gusti se questo modello fa per voi o no. Il DM1 PRO costa 49,90 euro, mentre il DM2 COMFY 44,90 euro.

Altre caratteristiche da considerare:

  • Nella confezione sono presenti dei piedini in teflon di ricambio
  • Il cavo è un po’ rigido, dovrete usarlo alcuni giorni per ammorbidirlo
  • Il PRO ha un solo tasto per impostare la risoluzione del sensore
  • Non c’è alcun software o driver a supporto