10 0 8 DREVO BladeMaster Pro
Tom's Hardware Italia
Accessori PC e Gaming

DREVO BladeMaster Pro Recensione


DREVO BladeMaster Pro
Tipologia
Meccanica
Switch
Cherry MX
Layout
Italiano
Numero di tasti
88
Illuminazione
RGB
Recensione della DREVO BladeMaster Pro, tastiera meccanica TKL da gaming con switch Cherry MX RGB Silent Red e Genius-Knob.

Nel corso degli ultimi giorni abbiamo avuto modo di provare la BladeMaster Pro, tastiera meccanica frutto di una campagna di crowdfunding di DREVO su Kickstarter. Blademaster Pro è la sorella maggiore della BladeMaster TE e si differenzia da quest’ultima per gli switch meccanici e la connettività.

La BladeMaster TE monta degli switch Gateron mentre sulla Pro sono presenti switch Cherry MX. Per quanto riguarda la connettività, la TE è possibile collegarla al PC solo tramite cavo USB integrato nella scocca mentre la Pro dispone, oltre che del cavo USB, anche di connettività wireless e Bluetooth.

Caratteristiche

Design minimale, dimensioni ridotte, trattandosi di una TKL a 88 tasti, nello specifico le dimensioni sono di 369 x 136 x 45 mm per un peso di 970 grammi. È una tastiera meccanica ben costruita con un design ricercato ed accattivante, i 4 angoli sono tagliati, esteticamente risulta davvero gradevole alla vista. Tenendola in mano se ne avverte la solidità e la buona qualità costruttiva, tra l’altro segnaliamo che il top della scocca è in alluminio mentre il retro ed i lati sono in plastica.

I 2 angoli inferiori ed i piedini regolabili sono gommati ed assicurano un buon grip sulla superficie di appoggio, la tastiera durante la nostra prova è sempre rimasta stabile. I tasti sono in ABS e poggiano, in questo caso, su degli switch Cherry MX RGB Silent Red. In base alle preferenze dell’utente, è possibile acquistare questa tastiera anche con switch Blue, Brown, Red, Black o anche i Silver Speed. Cosa non trascurabile: è disponibile con layout italiano.

Questa tastiera DREVO è equipaggiata con Genius Knob, nello specifico si tratta di una ghiera posta sul lato sinistro che può assolvere a diverse funzioni con lo scroll verso l’alto o il basso, il clic o il doppio clic. Questa ghiera è totalmente programmabile dal software DPC (DREVO Power Console).

Ovviamente è presente l’illuminazione RGB, sia per i tasti sia per una linea che corre lungo tutto il profilo inferiore della tastiera, ed è gestibile tramite software ma anche dalla tastiera stessa tramite la pressione del tasto FN + uno tra INS, HOME, PG UP, PG DN, DEL o END, per andare a selezionare quale caratteristica si vuole andare a modificare, e con lo scroll della ghiera per selezionare l’opzione che più ci aggrada.

Connettività

Come già accennato precedentemente, questa tastiera dispone di connettività wireless, cosa non comune per le tastiere meccaniche, né tanto meno in quelle nella sua fascia di prezzo. È possibile collegare la tastiera in modalità wireless a 2,4 GHz tramite il ricevitore incluso nella confezione o mediante Bluetooth 4.0 (in modalità Bluetooth è possibile accoppiarla con un massimo di 3 dispositivi contemporaneamente). Utile se volete utilizzarla con altri dispositivi in casa, quali console, tablet o TV.

Parlando di connettività wireless non possiamo non parlare della batteria, che è al litio con una capacità di 4.000 mAh ed assicura una buona durata, ovviamente tutto dipende dall’uso che si fa dell’illuminazione RGB. L’autonomia dichiarata da DREVO è di 20 ore con illuminazione ON, 60 ore con illuminazione OFF e di un mese in standby.

Un led posto a sinistra del tasto ESC comincerà a lampeggiare quando la batteria scenderà al di sotto del 20% in modo che possiate metterla in ricarica. La porta per collegarla al PC in modalità cablata è di tipo C ed è posta ovviamente sul lato posteriore (cavo integrato nella confezione).

Software

Il software per la gestione totale della tastiera, DREVO Power Console, è scaricabile dal sito DREVO ed è disponibile sia per Windows che per Linux che per macOS. È un programma completo dal quale è possibile gestire qualsiasi aspetto della tastiera, dall’illuminazione tasto per tasto, alla creazione di macro fino alla configurazione di Genius-Knob che può assolvere veramente a tantissime funzioni (come potete vedere in figura).

Si può inoltre, sempre tramite software, anche andare a rimappare ogni singolo tasto. Il è possibile creare ben 3 profili di personalizzazione su DPC e ogni cambiamento apportato verrà salvato in cloud e nella memoria integrata della tastiera stessa. C’è però da dire che DPC ci è parso un tantino poco intuitivo rispetto a software di gestione di altre tastiere di aziende più blasonate, un lato sicuramente migliorabile da parte di DREVO.

Esperienza

Il modello a noi giunto, come detto precedentemente, monta degli switch Cherry MX nella variante Silent Red. Sono switch prevalentemente indicati per il gaming e quindi, in media, scelti da molti pro player per la loro rinomata reattività.

Switch lineari senza alcun feedback tattile, ma con una risposta sempre rapida e precisa alla pressione, affaticano poco le dita anche dopo lunghe sessioni di gioco o di scrittura avendo una soglia della pressione necessaria per l’attivazione pari a 45 grammi.

L’esperienza in gaming è risultata ottima, la risposta della tastiera è stata sempre puntuale e precisa, senza alcun intoppo, sia in modalità cablata che wireless. È bene specificare che la tastiera consente di poter scegliere il tempo di risposta in modalità wireless, nello specifico è possibile scegliere tra 1 ms/1000 Hz, 2 ms/500 Hz, 4 ms/250 Hz e 8 ms/125 Hz.

Certo, non è chiaro perché qualcuno dovrebbe scegliere un tempo di risposta superiore rispetto a quello massimo che la tastiera è in grado di garantire, ma comunque avere la possibilità di scegliere non fa mai male. Di fatto possiamo affermare che non ci sono differenze nella reattività della tastiera tra la modalità cablata e quella wireless.

In fase di scrittura avere degli switch rossi risulta comunque molto comodo, le dita non si affaticano anche durante lunghe sessioni, di contro però avere questi switch può portare ad errori di battitura involontari, dovuti esclusivamente alla leggera pressione necessaria ad attivare questo tipo di switch. D’altro canto la loro estrema silenziosità non crea alcun disturbo se si condivide l’ambiente lavorativo con altre persone.

Insomma, una tastiera ottima nel gaming e che anche in fase di scrittura si dimostra essere molto valida. Per le sue dimensioni poi è anche comoda per scrivanie non molto estese, per non parlare della comodità del poterla collegare a smartphone o tablet se si necessita di una tastiera per scrivere in mobilità, ad esempio durante un viaggio in treno.

Piccola nota dolente per l’ergonomia, per quanto dipenda da persona a persona, nel nostro caso abbiamo sentito la mancanza di un poggiapolsi, in quanto, essendo la tastiera un po’ alta, tende a procurare affaticamento dei polsi per l’utente che la usa per lunghe sessioni. Il tutto è risolvibile abbinando un poggiapolsi esterno.

Conclusioni

DREVO BladeMaster Pro è una tastiera a cui di certo non manca nulla, tastierino numerico a parte! Quindi, se proprio non potete farne a meno, forse non è la tastiera adatta a voi. Se vi piacciono le tastiere TKL con un bel design, o se volete avere uno spazio di lavoro/gioco pulito e senza troppi cavi in giro, questa tastiera potrebbe fare al caso vostro anche grazie alla sua funzionalità wireless.

È una tastiera comoda tanto per giocare quanto per scrivere, almeno con gli switch che abbiamo provato, che sono gli Cherry MX Silent Red. Genius-Knob è una feature sì utile ma non così rivoluzionaria come DREVO ha voluto farci credere, forse più utile in campo lavorativo che durante il gaming dove, per quanto sia vicina, per poterla utilizzare bisogna comunque lasciare il controllo dei tasti WASD, compromesso che sicuramente quasi nessun gamer sarà disposto ad accettare.

È disponibile su Amazon a 159,99 euro, un prezzo che troviamo tutto sommato adeguato – anche se forse 10 euro in meno non sarebbero un male – se confrontato a quello di tastiere, di altre aziende più blasonate, con le stesse caratteristiche. È un prodotto di qualità che consigliamo sia a giocatori a chi scrive, e qui la possibilità di scegliere con quale tipo di switch volerla comprare sicuramente viene incontro agli utenti che la acquisteranno.

DREVO BladeMaster Pro

La DREVO BladeMaster Pro è una tastiera TKL, senza tastierino numeri, con switch Cherry MX RGB di versioni differenti. Si distingue per la Genius-Knob, una manopola laterale multifunzione.


Verdetto

La DREVO BladeMaster Pro è una tastiera TKL molto valida, dotata anche di connettività wireless, che si distingue dalla massa per Genius-Knob, anche se è una funzione più bella che realmente utile. Migliorabile il software di gestione.

Pro

Buona qualità costruttiva; connettività wireless e Bluetooth 4.0 fino a 3 dispositivi; prezzo adeguato.

Contro

Genius-Knob è forse una feature più bella che realmente utile; software di gestione veramente completo ma poco intuitivo.