Tom's Hardware Italia
Voce alle aziende

EaseUS, recupera i tuoi dati con semplicità

EaseUS Data Recovery Wizard Pro è il software migliore per il ripristino di file e documenti cancellati erroneamente.

Sarà successo a tutti prima o poi di cancellare in maniera accidentale alcuni file, immagini o documenti importanti, per poi rendersi conto di aver fatto un errore. A quel punto, dopo alcuni momenti di panico, il buonsenso ci porta a verificare se per qualche motivo non abbiamo salvato gli stessi file in qualche altra sottocartella o hard disk, fino ad accettare la dura verità, ovvero quella di aver perso per sempre quei dati.

È un errore purtroppo abbastanza comune che certamente si previene con i backup, ma che può succedere da un momento all’altro.

EaseUS Data Recovery Wizard Pro è un software che permette di salvare i file cancellati accidentalmente, offrendo una serie di possibilità molto utili sia agli utenti privati che alle piccole e medie aziende. È disponibile sia in versione completamente gratuita, che permette di avere tutte le funzionalità base, ma si limita a un ripristino di un massimo di 2GB di file, oppure nella versione Pro, che grazie alla promozione dedicata potete acquistare con il 50% di sconto tramite questo link.

Il software è aggiornato alla versione 12.9 che ha apportato numerose novità, consentendo agli utenti di ripristinare diversi tipi di file, tra cui documenti, video, audio ed email, da un gran quantitativo di supporti, come PC, notebook, hard disk esterni, schede SD e altri dispositivi di archiviazione.

EaseUS è disponibile sia per MAC che per Windows e, una volta eseguita la procedura di installazione, il ripristino dei file è molto veloce. Il primo passo da effettuare è la selezione del supporto sul quale si è verificata la perdita dei dati.

In questo momento si può specificare o il supporto generico, oppure una location più specifica, come il desktop, o una cartella. Una volta avviato lo scan, un timer indicherà il tempo stimato per la fine del processo, che può essere comunque interrotto in qualsiasi momento se ci fosse la necessità.

Il tempo varia molto dallo spazio totale sul supporto e dalla quantità di file da prendere in considerazione: in generale può andare dai pochi minuti a circa mezz’ora o più.

Completata la scansione del percorso specificato, si avrà a disposizione una lista completa di tutti i file recuperati. Da questo momento si potranno dunque selezionare i file che si vogliono ripristinare. Bisogna però fare attenzione a salvare i documenti in una posizione diversa da quella originaria, altrimenti il rischio è di sovrascrivere i file cancellati per errore e perderli per sempre.

Il processo di ripristino è molto più veloce e in pochi minuti i file verranno correttamente salvati. Durante il processo potrebbe succedere che i nomi dei file originali vengano cambiati: in questo caso potrebbe rendersi necessario dover rinominare i documenti ripristinati.

Dunque un software molto semplice da usare, con un’interfaccia pulita e facilmente comprensibile da chiunque, il cui utilizzo è suggerito ovviamente ai professionisti che si ritrovano spesso a dover cancellare dati e formattare supporti di memoria, pensiamo per esempio a fotografi, videomaker, reporter, ma il cui uso può essere esteso a qualsiasi lavoro in cui la perdita accidentale di dati potrebbe portare a conseguenze più o meno gravi.

EaseUS è disponibile tramite il sito ufficiale con il 50% di sconto per i lettori di Tom’s Hardware.