Storage

16x: l’ultima frontiera ?

Pagina 3: 16x: l’ultima frontiera ?


16x: l’ultima
frontiera ?

A parte la tecnologia Dual-Layer, i produttori non hanno rinunciato
alla loro corsa per la velocità di registrazione. In questo campo, è
il formato “+” che fa da padrone. La velocità massima raggiunta
è 16x in +R. Con lo standard –R rimane 8X mentre in modalità
di riscrittura è solo 4X per DVD-RW e DVD+RW.

I produttori affermano che la velocità 16X è
la massima velocità raggiungibile. A questa velocità, il disco
gira a circa 10,000 giri al minuto e il masterizzatore è soggetto a limitazioni
fisiche. Ci sono molti dispositivi che possono stabilizzare il DVD e ridurne
le vibrazioni, ma implementarle in un masterizzatore significherebbe aumentare
spropositatamente i costi di produzione. Il prezzo del prodotto finale sarebbe
improponibile agli utenti.

BenQ DW-1600A

BenQ DW-1600A

BenQ offre una vasta gamma di prodotti, inclusi display, telefonia
e ovviamente sistemi di storage. L’ultimo nato del produttore Taiwanese
è il modello DW-1600°, un masterizzatore DVD+R 16X, compatibile con
dual layer (DVD+R DL) e DVD+RW 4X. Purtroppo non supporta però il doppio
formato. D’altra parte, BenQ ha annunciato per Agosto un nuovo firmare
che abiliterà la scrittura DVD-R e SVS-RW. La velocità sarà
rispettivamente di 8X e 4X.

BenQ DW-1600A

BenQ DW-1600A

L’architettura del DW-1600A è basata sui componenti
di ultima generazione Philips Nexperia, che saranno ovviamente utilizzati anche
per i prodotti Dual-Layer Philips.

Philips Nexperia PNX7860E + Philips TZA1047HL

Philips Nexperia PNX7860E + Philips TZA1047HL

BenQ DW-1600A

Per incrementare la qualità di incisione, il BenQ è
dotato del sistema WOPC (Walking Optimal Calibration). Grazie al WOPC, il DW-1600
puo’ ottimizzare la qualità di registrazione regolando autonomamente
la potenza del raggio laser. Infine, per contrastare l’insorge di errori
dovuti allo svuotamento del buffer, questo prodotto è equipaggiato con
tecnologia Seamless Link.