Storage

Dual-layer: l’ultima tecnologia

Pagina 2: Dual-layer: l’ultima tecnologia

Dual-layer: l?ultima tecnologia

I prodotti che potranno usufruire della tecnologia Dual Layer
sono quelli che scrivono lo standard “+”, grazie alla maggior velocità
di scrittura. I prodotti compatibili con il dual layer riporteranno i seguenti
loghi.

Dual-layer: The Latest Technology



Come funziona?

La vera sfida per i ricercatori è stata quella di creare
un disco dual layer registrabile il più simile ai dischi dual-layer stampati,
così da assicurarne la compatibilità.

Come per i CD, il DVD è spesso 1.2 mm. Se però
il CD consiste in un singolo blocco, il DVD è composto da due dischi
spessi 0,6mm, saldati assieme. Per produrre questi supporti, sono necessari
diversi strati, come spiegato nel seguente diagramma.

How Does It Work?

Nel caso di DVD dual-layer registrabili, gli strati sono differenti.

How Does It Work?

Il problema principale consiste nel trovare uno strato R0 riflettente
intermedio (in rosso nel diagramma) che sia abbastanza trasparente da permettere
al laser di attraversare il secondo strato L1, ma abbastanza riflettente da
leggere le informazioni contenuto nello strato L0. Per essere compatibili con
lo standard dual-layer DVD-ROM, i layer riflettenti (R0 e R1) necessitano di
avere una potenza riflettente di almeno il 18%. Inoltre, per rimanere nello
standard DVD, il layer R0 deve avere la capacità di ritrasmettere almeno
il 50% del laser che lo colpisce. Questo significa che il margine che si ha
a disposizione per la creazione di questi layer è molto limitato e necessità
un’alta precisione. Per raggiungere questo risultato, l’R0 è
costituito da una lega di argento e la superficie di registrazione è
ottimizzata. Lo strato di separazione dei due layer è di solo 55 µm
e serve solo per una separazione fisica. Mentre si legge o registra, il laser
può essere puntato sull’uno o sull’altro layer semplicemente
regolando la focalizzazione della lente.

La registrazione del DVD DL parte dal centro del DVD sul primo
strato e poi passa al secondo strato partendo dall’esterno e raggiungendo
l’interno.

Utilizzando questa tecnologia, è teoricamente possibile
registrare fino a 8.5 GB su un singolo disco. In pratica, si possono registrare
precisamente 7,936 MB. In modalità video, sono registrabili quattro ore
di video in qualità DVD e 16 ore in qualità VHS. D’altra
parte, quando si cambia modalità, la velocità diminuisce fino
a 2.4X