Software

Ecco il software che moltiplicherà le bufale su Internet

Un giorno potreste accendere la TV e trovarvi davanti a Donald Trump, fresco Presidente degli Stati Uniti, che dichiara guerra alla Cina. Uno scenario inquietante non solo perché potrebbe succedere davvero, ma anche perché alla fine potrebbe trattarsi di un clamoroso falso. Un falso frutto della tecnologia.

Un team di ricercatori di più atenei ha infatti messo a punto un sistema di riconoscimento dei volti che consente di sovraimporre le vostre espressioni facciali su altre persone all'interno di un video. Il metodo funziona con una regolare webcam, superando le diverse sfide che tipiche della computer vision.

In un documento, i ricercatori spiegano che è difficile per i computer ricostruire una scena di un video. Il loro approccio (un algoritmo) gli consente tuttavia di analizzare un filmato fotogramma per fotogramma e alterarlo durante la riproduzione.

Grazie a tecniche di motion capture il team è stato poi in grado di registrare le espressioni facciali di un soggetto e trasportarne i movimenti su un altro volto all'interno del video, in tempo reale. L'effetto è tanto impressionante quanto inquietante, come potete vedere nel filmato qui sopra.

I ricercatori hanno quindi messo a punto un nuovo software che permette facilmente di manipolare video digitali, senza bisogno di hardware specializzato. Le potenziali applicazioni sono enormi, ma la nostra mente corre alla proliferazione di bufale sul web.

Con un software come questo e uno strumento di sintesi vocale avanzato potrebbe essere piuttosto semplice mettere in bocca a un personaggio noto delle parole senza senso o pericolose. La Terza Guerra Mondiale prenderà il via per un filmato falso su Internet?

Logitech HD Pro C920 Logitech HD Pro C920