Storage

Elon Musk ha un nuovo nemico: Anonymous

Quando si parla di Bitcoin e criptovalute, Elon Musk è un nome ricorrente. Ha sollevato il dibattito sulla sostenibilità ambientale delle criptovalute e incontrato i principali miner degli USA, l’imprenditore è iperattivo su Twitter. I suoi tweet sembrano influenzare eccessivamente il mercato, non solo per quanto riguarda i Dogecoin. Per questi motivi Elon Musk avrebbe ricevuto delle intimidazioni riconducibili ad Anonymous, il movimento internazionale decentralizzato di attivisti e hacktivisti. Qual è il motivo di queste minacce?

“Saluti ai cittadini del mondo. Questo è un messaggio da Anonymous, per Elon Musk“, dichiara un membro del movimento. L’attivista ricostruisce la reputazione di Elon Musk, riconoscendogli di essersi costruito un’immagine migliore di altri milionari – soprattutto grazie alla mobilità sostenibile di Tesla e alla ricerca spaziale di SpaceX. Ma anche lui non sarebbe che “un altro ricco narcisista […] spinto da un complesso di superiorità e di boriosità”. Effettivamente vi sono testimonianze di lavoratori e dubbi sulle pratiche dei fornitori delle materie prime (soprattutto il litio) di Tesla. Tali problematiche avrebbero spinto le autorità tedesche rinviare ripetutamente l’apertura di una fabbrica Tesla in Germania.

“Sembra che i giochi che hai fatto con i mercati delle criptovalute abbiano distrutto delle vite” afferma l’attivista. Il video riporta, a questo punto, un mix di notizie. Tra queste la più importante è la questione inerente i privilegi di cui godevano le famiglie sudafricane bianche (non solo i Musk) durante il regime di apartheid in Sud Africa – privilegi che, nonostante l’abolizione della segregazione, hanno creato disuguaglianze incolmabili per la maggior parte della popolazione del paese. “Credi di essere il tipo più intelligente nella stanza. Ma ora hai trovato un avversario. […] Aspettaci”.

La presa di posizione è avvenuta attraverso un video pubblicato su YouTube dal canale YourAnonCentral. Al momento il movimento non ha rivendicato l’ufficialità del video. Ricordiamo che, negli ultimi mesi, ci sono state diverse iniziative contro l’imprenditore: petizioni e anche altcoin, come lo StopElon.

Forse non ti difenderà da Anonymous, ma un antivirus può sicuramente prevenirti dalle problematiche più comuni sul web. Su Amazon trovi i migliori.