Periferiche di Rete

Ethernet fino a 50 Gigabit grazie a Google e Microsoft

Arista Networks, Broadcom, Google, Mellanox Technologies e Microsoft hanno dato vita a un nuovo consorzio, il 25 Gigabit Ethernet Consortium, con l'obiettivo di creare le specifiche per i nuovi standard di rete 25 Gigabit Ethernet e 50 Gigabit Ethernet.

L'obiettivo è sviluppare nuove tecnologie che consentano il trasferimento di dati su reti locali a maggiore velocità. Una necessità in questa epoca di avanzamento del cloud computing, con datacenter sempre più grandi e complessi. Il consorzio ha preso vita dopo che i piani di creare delle specifiche IEEE (Institute of Electrical and Electronics Engineers) ufficiali si è bloccato lo scorso marzo per quella che è stata definita una mancanza "percepita" di sostegno.

I cinque membri del consorzio hanno annunciato la disponibilità royalty free, ovvero senza dover sborsare un soldo – delle specifiche iniziali sia del protocollo 25 Gbps Ethernet (a singola linea) o quello 50 Gbps Ethernet (a doppia linea). Le specifiche puntano a supportare la trasmissione via Ethernet tra NIC e switch ToR (top of rack).

I giganti tecnologici affermano che le specifiche pubblicate dal consorzio "massimizzano la flessibilità del bandwidth in una rete di datacenter sfruttando molte delle tecnologie fondamentali e comportamenti già definiti dallo standard IEEE 802.3". I primi apparati tecnologici basati su questi standard arriveranno sul mercato tra i 12 e i 18 mesi.