Software

Firefox 18: veloce con i JavaScript ma addio ai temi animati

Firefox 18 è ufficialmente disponibile su Windows, Mac, Linux e Android. La nuova versione del browser open source di Mozilla ha diverse novità, a partire da migliori prestazioni JavaScript, fino al 25%, grazie al compilatore JIT IonMonkey. L'impatto dovrebbe vedersi con applicazioni web, giochi (come la demo BananaBread) e pagine web tradizionali. Presente il supporto agli schermi Retina sui MacBook Pro di Apple con OS X 10.7 o superiore.

Inserito il supporto preliminare a WebRTC, una tecnologia pensata per consentire conversazioni audio, testo e video in tempo reale dal browser. Questa soluzione consente agli sviluppatori di creare applicazioni di instant messaging che funzionano tramite API JavaScript e HTML5 all'interno di un browser.Per abilitare WebRTC dovete digitare about:config e impostare su "true" le stringhe media.peerconnection.enabled e media.navigator.enabled.

 

È presente anche un visualizzatore di PDF integrato come altre versioni precedenti, ma è ancora da attivare digitando about:config e mettendo pdfjs.disabled su False. Risolti inoltre alcuni bug, problemi di sicurezza (qui la lista) e migliorate le prestazioni nel passaggio tra le schede. Tra le diverse aggiunte va però registrato un addio: i temi animati. Una rimozione dovuta a un problema di prestazioni, un tema che è diventato molto caro alla fondazione Mozilla.

Per quanto riguarda la versione Android, gli sviluppatori hanno inserito l'opt-in per i suggerimenti di ricerca durante la scrittura delle query e abilitato il Safe Browsing per allertare gli utenti sui pericoli di phishing e malware durante la navigazione web. La fondazione ha disabilitato inoltre il caricamento di contenuti non sicuri su pagine HTTPS e integrato il widget di ricerca Google Now.