Software

Firefox 4

Pagina 2: Firefox 4

Cosa c’è di nuovo in Firefox 4?

La risposta alla domanda del titolo è: più o meno tutto. Mozilla ha gettato le basi sulle quali costruire le versioni di Firefox del futuro. A partire da questa versione il browser seguirà una roadmap di sviluppo più serrata e forse le versioni 5, 6 e 7 potrebbero già apparire entro la fine dell’anno.

Nuova interfaccia

A prima vista Firefox 4 sembra Opera. E come il tasto menù in Opera, quello del nuovo Firefox rimpiazza la barra dei menù e organizza le funzioni in un menù “Start”.

Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandire

 Il menù file, quello di aiuto, le opzioni, gli add-on, i download e la cronologia sono stati tutti inseriti all’interno del nuovo menù. Solo i controlli essenziali, come indietro, avanti, aggiorna, nuova scheda, chiudi scheda, home, l’accesso ai Preferiti la nuova funzione di raggruppamento delle schede sono direttamente accessibili. Mozilla ha fatto un buon lavoro nell’identificare gli elementi che si possono anche non visualizzare costantemente. 

Nell’interfaccia utente di Firefox è stato praticamente rivisto tutto, ma una funzione che non tramonta mai è la barra degli indirizzi. Questo spazio è diventato unico in altri browser, usato sia per gli URL che per le ricerche, mentre Firefox ha mantenuto un box di ricerca dedicato. 

Questo dovrebbe piacere a chiunque ami passare tra differenti motori di ricerca per operazioni diverse. Firefox tuttavia non rinuncia alla barra degli indirizzi più potente che hanno gli altri browser: anche in questo caso scrivere direttamente nello spazio degli URL avvia una ricerca su Google, mentre il box dedicato resta utilizzabile per altri motori di ricerca o siti specifici, come Wikipedia. 

Gestione schede

La barra delle schede dei differenti browser affronta in modi diversi il sovraffollamento di tab. Chrome e Opera usano un metodo semplice e fanno sì che le schede diventino sempre più piccole all’aumentare di quelle aperte.

Clicca per ingrandire

Quando si aprono tante schede in IE9, alcune vengono nascoste. Frecce cliccabili su entrambi i lati della barra delle schede aiutano a navigare. In alternativa, Safari mette una freccia sul bordo destro della barra delle schede; cliccandoci sopra viene mostrata una lista delle schede che non stanno nella barra.

Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandire

Firefox 4 usa tutti questi metodi. Le schede diventano più piccole, ma solamente fino a un punto dove le etichette sono ancora utili. Quando appaiono le frecce a sinistra e destra, si può tenerle premute per scorrerle, oppure facendo doppio click potrete saltare praticamente alla prima o ultima scheda. Nel caso non vi piaccia lo scrolling, una lista a tendina sul bordo destro offre accesso rapido a tutte le schede. Ma questo non è l’unico approccio nella gestione delle schede.