Software

Firefox, meno bug con l’intelligenza artificiale di Ubisoft

Mozilla userà l’intelligenza artificiale Clever-Commit di Ubisoft per sviluppare Firefox in modo più rapido e con il minor numero di bug possibile. L’anno scorso l’editore francese di videogiochi aveva annunciato Commit Assistant, una sorta di cacciatore di bug capace di identificare gli errori prima che siano inseriti nel codice di gioco.

Un’idea brillante, molto utile nell’ambito dei videogiochi (ancora ci ricordiamo AC Unity…), ma che può essere estesa a qualsiasi software, ed è per questo che Mozilla ha deciso di siglare una partnership con Ubisoft per adattare l’assistente a Firefox.

Realizzare un browser non è un’impresa da poco. Un browser riproduce audio e video, gestisce vari protocolli di rete, protegge le comunicazioni usando avanzati algoritmi crittografici e gestisce i contenuti in esecuzione in più processi paralleli”, afferma Mozilla. “E sotto tutto questo c’è un complesso insieme di codice che include milioni di righe scritte in vari linguaggi di programmazione: JavaScript, C ++, Rust. Il codice viene regolarmente modificato, rilasciato e aggiornato sui computer degli utenti Firefox. Ogni versione di Firefox è un investimento, con una media di 8.000 modifiche del software caricate nel codice del browser da centinaia di membri e collaboratori di Firefox per ogni versione“.

Con una release ogni 6/8 settimane, per Mozilla è cruciale che il codice sia il più pulito possibile ed esente da errori. “Il team che sviluppa Firefox inizierà a usare Clever-Commit nel processo di scrittura, test e release del codice. Inizialmente useremo lo strumento durante la fase di revisione del codice e, se possibile, in altre fasi del processo di scrittura, in particolare durante l’automazione. Ci aspettiamo di risparmiare centinaia di ore di analisi e rilevamento della rischiosità dei bug. In definitiva, l’integrazione di Clever-Commit nel flusso di lavoro degli sviluppatori di Firefox potrebbe aiutare a catturare fino a 3/4 bug su 5 prima che vengano introdotti nel codice“.

Combinando i dati del sistema di tracciamento dei bug e quelli del controllo delle versioni (ovvero i cambiamenti nel codice base), Clever-Commit usa l’intelligenza artificiale per rilevare i modelli degli errori di programmazione in base alla cronologia dello sviluppo del software. Questo consente di affrontare i bug in una fase in cui la correzione è molto più economica e richiede meno tempo, prima del rilascio. Mozilla contribuirà allo sviluppo di Clever-Commit fornendo la sua esperienza nei linguaggi di programmazione in Rust, C++ e Javascript, oltre che nell’analisi di codice C++ e nel sistema di tracciamento dei bug.