Accessori PC e Gaming

Fnatic Streak Recensione


Fnatic Streak
Tipologia
Tastiera Meccanica
Switch
Cherry MX Red Silent
Layout
Italiano
Numero di tasti
119
Illuminazione
RGB

Fnatic, azienda del settore eSports, ha messo in commercio la seconda generazione di periferiche da gaming: l’offerta include, tra le varie, anche la tastiera meccanica Fnatic Streak, insieme alla Fnatic miniStreak. La principale differenza tra le due versioni è la presenza (nella Streak) del tastierino numerico. Vediamone insieme le caratteristiche principali.

Per iniziare, la Fnatic Streak propone tutte le classiche caratteristiche delle tastiere meccaniche di alto livello: l’illuminazione RGB, la possibilità di impostare liberamente le macro (sia direttamente da tastiera che tramite software) e N-Key rollover. Per quanto riguarda i materiali, la tastiera è composta da allumino anodizzato e policarbonato, mentre il poggiapolsi imbottito è in pelle sintetica.

Contenuto della scatola

All’interno della scatola, oltre alla tastiera, troviamo il libretto di istruzioni (che presenta la lingua italiana), un set di adesivi Fnatic e il poggiapolsi già citato. La tastiera ha un cavo USB molto spesso e resistente, non rimovibile, lungo 2,2 metri.

Il modello da noi testato propone il layout italiano e switch di tipo Cherry MX Silent Red. Sono disponibili anche i modelli con switch Red, Blue e Brown. Vediamo subito la differenza.

Diversi tipi di switch: Silent Red, Red, Blue, Brown

La Fnatic Streak da noi provata, come detto, presente gli Switch Cherry MX Silent Red, ovvero switch lineari e (molto) silenziosi. La pressione richiesta è di 45g e la distanza di attuazione è di 1.9 mm. Sono quindi tasti molto reattivi e richiedono una pressione minima. Anche nel caso nel quale premiate con forza, il rumore generato è limitato e sono quindi perfetti anche per gli ambienti di lavoro o condivisi.

Gli switch Red, invece, sono lineari e leggermente più rumorosi. Abbiamo poi gli switch Brown, tattili, quindi dotati di un feedback più deciso, e infine gli switch Blue, tattili e udibili (non adatti agli ambienti che richiedono silenzio, quindi). Questi tre tipi di switch, a differenza del Silent Red, hanno una distanza di attuazione di 2 mm.

Tastiera

La Fnatic Streak pesa 962 grammi e misura 440 x 141 x 36 mm senza poggiapolsi. Quest’ultimo è composto da due sezioni distinte: la base va connessa alla tastiera tramite incastro, mentre il top imbottito può essere appoggiato e fissato magneticamente sopra la base in tre posizioni.

Nella prima posizione, dalla tastiera alla fine del poggiapolsi ci sono 5,5 cm, nella seconda posizione 6.5 cm, nella terza 8 cm. Ovviamente, in seconda e terza posizione si crea uno spazio vuoto tra tastiera e poggiapolsi. Nella mia prova ho trovato comoda solo la terza posizione, in quanto con la prima il polso appoggiava sulla scrivania e con la seconda era la parte inferiore del palmo a toccare il top imbottito: questo però dipende anche dalla grandezza delle mani.

Sia tastiera che poggiapolsi hanno gommini di ottima qualità con massimo attrito: la periferica si sposta solo imprimendo una discreta forza. Ci sono due piedini nella parte superiore apribili e chiudibili per inclinare la tastiera; la posizione aperta ha una sola angolazione e il sollevamento è sufficiente ma minimo: personalmente apprezzo un angolo maggiore e avrei gradito la presenza di più scatti e non solo aperto/chiuso.

Passando ora alla tastiera vera e propria, ogni singolo tasto propone la propria illuminazione RGB completamente personalizzabile. Il tipo di illuminazione e le macro sono impostabili direttamente dalla tastiera tramite una semplice combinazione di tasti indicati nelle istruzioni. Ovviamente è molto più comodo agire sul software, ovvero il Fnatic OP: quest’ultimo è unico per tutta la serie delle periferiche Fnatic (mouse da gaming Clutch 2 e Flick 2, tastiere da gaming Strek e miniStreak).

Sofware di personalizzazione

Il software permette di agire sull’illuminazione: è possibile definire il colore di ogni singolo tasto, oppure impostare tutta una serie di effetti (onda, pioggia, pulsazione, dissolvenza, gradiente, a pressione del tasto) con relative velocità e tipi di colori. È ovviamente possibile personalizzare ogni tasto e creare le proprie macro. Ci sono quattro profili ed è possibile passare da uno all’altro tramite un apposito tasto.

Ogni profilo, inoltre, può passare in modalità competitiva (attivabile tramite un tasto dedicato posizionato sopra il tastierino numerico), anch’essa personalizzabile: con quest’ultima è possibile selezionare quali tasti sono attivi e quali no, così da evitare di eseguire azioni che potrebbero creare problemi durante le sessioni di gioco più concitate (come ad esempio premere il tasto Windows). Il software è unicamente in inglese, ma non è di difficile utilizzo, quindi anche chi non è avvezzo alla lingua d’Albione non avrà difficoltà.

Elementi aggiuntivi

La Fnatic Streak presenta anche un tasti per bloccare l’input audio, uno per bloccare l’output audio, un tasto per mantenere sempre attivo “Funzione” e una rotella metallica per abbassare o alzare il volume. Sul lato posteriore, quindi non visibile da chi usa la tastiera, è presente un led con una placca metallica rimovibile: quella inclusa nella confezione riporta il logo trasparente di Fnatic, ma sarà possibile acquistarne altre per personalizzare il device (attualmente sono “in arrivo”, senza una data precisa)

Sulle parte sinistra, vicino all’uscita del cavo, c’è una porta USB per connettere altri dispositivi direttamente alla tastiera. Il cavo della keyboard si divide infatti in due cavi USB: uno è quello per connettere la tastiera al computer, l’altro serve per attivare il dispositivo collegato alla tastiera.

Fnatic Streak: conclusioni

La Fnatic Streak con switch Silent Red è una tastiera da gaming di qualità, adatta anche per l’utilizzo in ambienti che richiedono di non fare troppo rumore. La personalizzazione software è completa e presenta tutte le funzioni che ci aspettavamo. Il costo non è affatto contenuto (129,99 euro) ma i suddetti elementi aggiuntivi garantiscono qualche comodità extra. Il poggiapolsi è regolabile ma la lunghezza massima è comunque limitata se avete mani grandi. Anche l’inclinazione non ha convinto appieno. Per i nuovi modelli suggeriamo di lavorare su questi due aspetti.

Fnatic Streak

Fnatic Streak è una delle nuove proposte del gruppo eSport Fnatic. Questa tastiera meccanica da gaming è disponibile con 4 tipi di switch Cherry MX: Silent Red, Red, Brown e Blue.


Verdetto

Fnatic Streak è una tastiera da gaming di qualità, con varie funzioni di personalizzazione un'utile modalità competitiva che riduce le distrazioni. È disponibile con vari tipi di switch: nel nostro caso abbiamo testato la Silent Red che conferma appieno il suo nome. Gli unici punti migliorabili sono il poggiapolsi, troppo corto per chi ha mani grandi, e i piedini per l'inclinazione che non permettono di scegliere l'angolo. Il costo non è contenuto, ma la qualità è garantita.

Pro

- Modalità competitiva
- Personalizzazione totale
- Cherry MX Rosso Silenzioso
- Poggiapolsi regolabile
- Ottimo grip

Contro

- Poggiapolsi piccolo per chi ha mani grandi
- Un solo livello di inclinazione