Storage

Fujitsu MHV2200BT: hard disk SATA da 200GB per notebook

Pagina 1: Fujitsu MHV2200BT: hard disk SATA da 200GB per notebook

200 GB su un drive da 2.5"

Non ci sono state grandi novità nel settore degli hard disk per portatili dall’introduzione del modello da 160 GB e della tecnologia perpendicular recording. I miglioramenti tecnologici hanno visto un blocco rispetto agli anni passati e, a meno di significative innovazioni (nuova tecnologia), la capacità degli hard disk mobile e le prestazioni cambieranno sostanzialmente.

Sebbene un buon numero di innovazioni e miglioramenti prestazionali abbiamo toccato gli altri componenti, il settore dell’archiviazione non sembra aver tenuto il passo. Una delle ragioni di questo trend è che mentre molti componenti sono legati puramente ai transistor e a parti elettriche non mobili, gli hard disk utilizzano piatti rotanti per immagazzinare dati.

Questi elementi meccanici si riflettono in uno svantaggio prestazionale che non può essere superato a causa di alcune limitazioni fisiche. Una soluzione a questo problema è rappresentata dagli hard disk a stato solido, che accantonano questo problema utilizzando memorie flash. Tuttavia questi drive sono troppo costosi perchè diventino di uso comune e raggiungano elevate capacità. A riguardo vi consigliamo di leggere la recensione:

Hard disk Samsung da 32 GB basato su memoria Flash

Hard disk, oggi e domani

Altre soluzioni coinvolgono l’utilizzo un grande buffer di memoria flash in congiunzione con l’attuale tecnologia, per la creazione di drive ibridi. Questi drive si trovano attualmente in una fase di sviluppo congiunto, portato avanti da Samsung e Microsoft, e sono focalizzati principalmente sul settore mobile a causa delle proprietà di risparmio energetico. Le due soluzioni sopraccitate ci forniscono solo uno sguardo a quello che verrà, ovvero hard disk dalle sempre più elevate capacità e piccole dimensioni rispetto a quelli dei giorni nostri.

Un hard disk mobile standard da 2.5" ha un’altezza di circa 9.5 mm e un peso di 100 grammi. Questi drive contengono solitamente uno o due piatti magnetici. La dimensione maggiormente ridotta di questi drive influisce di conseguenza sulla loro capacità massima. Di contro, un 3.5" desktop può contenere fino a cinque piatti di grandi dimensioni, permettendo una maggiore capacità di archiviazione. Su un drive da 2.5" possiamo solitamente immagazzinare fino a 60 GB per piatto (utilizzando la registrazione longitudinale), raggiungendo il limite di circa 120 GB.

Alcuni produttori come Seagate sono passati alla registrazione magnetica perpendicolare (PMR) per ottenere un’area maggiore su cui scrivere dati. Altri produttori come Fujitsu, che non sono passati al PMR, hanno deciso di incrementare il numero dei piatti. Per inserire più di due piatti nello spesso spazio offerto dagli hard disk convenzionali da 2.5", Fujitsu ha incrementato l’altezza del drive (12.5 mm) per integrare un terzo piatto. Sorprendentemente è stato raggiunto il limite di 67 GB per piatto, per un totale di 200 GB.