Computer Portatili

Gartner conferma: PDA a gonfie vele

Gartner ha reso noti gli ultimi dati statistici riguardanti il mercato 2006 dei palmari e degli smartphone. Il suo report ha evidenziato una crescita del comparto, a livello mondiale, del 18,4%. Le vendite sono state trainate soprattutto dal rinnovato interesse nei confronti dei servizi di mailing: le unità vendute hanno toccato quota 17,7 milioni.

Uno dei fenomeni più interessanti è senza dubbio quello dell'affiancamento del PDA al cellulare. In pratica sono saliti del 60% il numero degli utenti che possiede entrambi i dispositivi – contro il 47% del 2005. La maggiore domanda, comunque, proviene dagli ambiente consumer e prosumer; le aziende pesano solo per il 48%.

Per quanto riguarda i modelli di maggiore successo prosegue il dominio di Research In Motion anche a fronte di una leggera perdita di share, passata dal 21,3 del 2005 al 19,8% del 2006. I consumatori hanno apprezzato notevolmente la linea smartphone BlackBerry Pearl.

A ruota seguono Sharp Sidekick 3, i PDA GPS MIO e la linea Q di Motorola. Sempre peggio, invece, Palm che ha visto scendere il suo venduto del 29%, con conseguenze devastanti sulle share di mercato che sono passate dal 18,5% del 2005 all'attuale 11,1%. Stessa cosa per HP che con le linee iPaq è passata dal 15,1% al 9,7%.

Il sistema operativo più apprezzata dai produttori è Windows Mobile: i dispositivi compatibili hanno battuto ogni record di vendite sia in ambito business che consumer. Al momento fra gli OS domina con il 56,1% di share; la crescita rispetto al 2005 è stata del 38,8%.