Schede Grafiche

Gigabyte raffredda la GTX 680 con cinque ventole

Gigabyte ha presentato al Computex 2012 la nuova GV-N680S-2GD, una GTX 680 che avrà bisogno di tre slot per essere installata sulle motherboard. Non è la prima volta che in questi giorni vi mostriamo una scheda video particolarmente ingombrante (Powercolor HD 7970 X2 Devil 13, mostro diabolico a tre slot), e anche in questo caso il merito (o la colpa) è di un'impressionante sistema di raffreddamento a cinque ventole, che soffierà via il calore e tenterà di far decollare il vostro case.

Gigabyte GV-N680S-2GD, una GTX 680 con sistema di raffreddamento a 5 ventole

Le cinque piccole ventole sfruttano un coperchio in metallo per indirizzare l'aria, che passerà attraverso i dissipatori e sarà espulsa verso l'alto. Questo flusso direzionale che non spinge l'aria verso la scheda ha perfino un nome in codice: Anti Turbulence Cooling.

Il sistema di raffreddamento include 9 heatpipe in rame da 6mm e una camera di vapore di dimensioni generose. Secondo Gigabyte questa soluzione permette di mantenere una temperatura ottimale fino a consumi di 500 watt.

Inoltre, l'azienda spiega che le 5 ventole sono completamente indipendenti l'una dall'altra. In modalità 2D, per esempio, la scheda sarà silenziosa con tutte le ventole in idle. Aumentando il carico di lavoro si attiverà il numero necessario di ventole per garantire il corretto raffreddamento della scheda.

###old1641###old

Nessuna novità invece sulla scheda video vera e propria. Gigabyte non ha fornito le velocità di clock, ma si sa che questo modello di GTX 680 sarà venduto con un overclock "di serie" e con OC Guru II, un software dedicato all'overclocking. Secondo l'azienda è lecito aspettarsi l'8,5 percento di prestazioni in più rispetto al modello "liscio". Per scoprirlo non ci rimane che testarla con la nostra suite di benchmark, quando riusciremo a mettere la mani su un campione di prova.

Tutti gli appassionati potranno acquistare la nuova Gigabyte GV-N680S-2GD a partire da luglio 2012. Il prezzo non è stato ancora comunicato.