Software

Gli ortodossi del pinguino

Pagina 3: Gli ortodossi del pinguino

Gli ortodossi del pinguino


Uno dei tantissimi sfottò creati dagli appassionati di GNU/Linux.

Al pragmatismo di chi intende fare business con Linux si oppone l’ortodossia degli apologeti della shell, dei Duri e Puri del mondo Linux e Open Source. Degni rappresentanti di questa categoria sono, per esempio, gli sviluppatori di distribuzioni come Debian, basata solo ed esclusivamente su software libero.

Altri esimi esemplari sono i miei cari, vecchi professori del corso di laurea in Informatica. Il docente di Programmazione I, per esempio, durante gli esami ci obbligava a scrivere le applicazioni con VI. Questo temibile editor di testi è uno standard nel mondo UNIX, ma non ha un solo comando in comune con i programmi DOS / Windows. La stessa pronuncia – "viai" – ricorda un’esclamazione di dolore. Io appena potevo aprivo Nedit, che perlomeno aveva qualcosa in comune con il Blocco Note…

Il tempo porta saggezza, e se allora maledivo il prof, con il senno di poi devo dargli ragione: se devi imparare veramente qualcosa, devi partire dalle basi. Fatto sta che mi rifiuto tuttora di usare VI e passo sempre per l’editor dello splendido Midnight Commander – un programma molto simile al vecchio Norton Commander per DOS.