Computer Portatili

GPD Pocket 3, in arrivo il nuovo mini PC con Intel Tiger Lake e schermo da 8”

GPD, un produttore di mini PC con sede a Shenzhen e specializzato in PC portatili basati su Windows, sta preparando un nuovo piccolo PC: il GPD Pocket 3. Secondo l’account Twitter di GPD Game Consoles, verrà alimentato da un processore Intel Tiger Lake.

GPD pubblicizza la gamma Pocket per la sua portabilità, ma in passato è stata equipaggiata con processori piuttosto mediocri. Il primo GPD Pocket è arrivato con il processore Atom di Intel e l’ultimo GPD Pocket 2 è alimentato da un processore Intel Core m. Ciò rende il dispositivo altamente efficiente e abbastanza forte per il gaming basico e il lavoro svolto in movimento, ma non così performante per i carichi più pesanti.

Tuttavia, l’azienda vuole aumentare la famiglia esistente di GPD Pocket aggiornandola ai processori della gamma Tiger Lake di 11a generazione di Intel. L’azienda ha infatti pubblicato una foto su Twitter dove viene mostrato il nuovo GPD Pocket 3 dotato di processore Intel Core i7-1195G7 a quattro core e otto thread.

Il processore Core i7-1195G7 Tiger Lake sarà accompagnato da 16 GB di memoria RAM LPDDR4x e configurazioni di archiviazione con un’unità SSD PCIe NMVe M.2 da 512 GB o 1 TB, presumibilmente utilizzando il bus PCIe 4.0 più veloce. Tuttavia, la velocità del bus non è confermata. Il sistema utilizza la GPU Iris Xe integrata a 1,4 GHz per la grafica.

Il mini PC è dotato di un pannello IPS da 8 pollici con una risoluzione 1920x1080p. Anche le specifiche aggiuntive dello schermo sono sconosciute; tuttavia, supponiamo che sia un normale 60 Hz senza tecnologia di sincronizzazione adattiva. Inoltre il mini-PC è dotato di una penna da utilizzare sullo schermo.

Alcuni utenti hanno risposto al tweet menzionando altre possibili caratteristiche, ma l’azienda non si è sbottonata più di tanto. Un utente ha chiesto l’integrazione di un modulo LTE, ma GPD ha risposto con un’emoji triste, facendo pensare che non sarà presente nel Pocket 3; un altro utente ha scritto “Spero che la penna sia tilt sensitive”, ovvero che simuli una vera matita quando inclinata – ad esempio per sfumare – e l’azienda ha risposto con un’emoji sorridente, quindi possiamo interpretare la risposta come un’affermazione.

L’immagine divulgata da GPD su Twitter contiene alcune menzioni alla modularità, ma non condivide alcun dettaglio aggiuntivo (anzi, sono presenti tre punti interrogativi), quindi dovremo attendere un rilascio ufficiale per saperne di più. Inoltre, dovremo attendere l’annuncio ufficiale anche per conoscere i prezzi e le disponibilità delle varianti del nuovo modello di mini PC.