Computer Portatili

GPD Win Max è il “laptop” rivale di Nintendo Switch

GamePad Digital (GPD) ha creato nel corso degli anni molti laptop dalle dimensioni più piccole rispetto alle dimensioni standard riuscendo così a contraddistinguersi nel mercato. Questa volta l’azienda è tornata alle sue radici, inserendo nel suo nuovo “piccolo” computer un processore Intel, dopo aver realizzato diversi laptop basati sulla tecnologia AMD Ryzen.

CPU Intel Core i5-1035G7 (4 core / 8 threads @ 1/2 / 3.7 GHz)
Scheda video Gen11 Iris Plus (64 EUs)
RAM 16GB LPDDR4 da 3733 MHz.
Storage 512GB NVMe SSD da 2,000 MBps

Secondo le specifiche ufficiali, il piccolo laptop da gioco (anche se chiamarlo laptop pare esagerato), usa una CPU Intel Core i5-1035G7 Ice Lake che viene fornita con la grafica integrata (iGPU) Iris 11. Il computer, non avendo una scheda grafica dedicata, con molta probabilità non potrà eseguire alcun gioco particolarmente pesante o ad alta risoluzione, ma ricordiamo che monta un display da 8 pollici con risoluzione 1280×800; ciò dovrebbe permette di giocare alla maggior parte dei titoli più diffusi. Il display è equipaggiato con un pannello IPS con una luminosità massima di 500 nits, il che dovrebbe renderlo adatto anche per l’utilizzo all’esterno. La copertura del colore è per il 90% dello spazio DCI-P3, anche se dubitiamo che lo si possa utilizzare per l’editing video.

Lo spazio di archiviazione e la memoria sono affidati a un SSD NVMe da 512GB e 16GB di memoria LPDDR4. La RAM montata ha una velocità di 3733MHz, decisamente alta, specialmente per un dispositivo così piccolo. Naturalmente quella velocità tornerà utile per la Intel Iris Plus, che farà affidamento sulla memoria RAM per il suo buffer.

Un design particolare, ma alla moda

Lo stile del GPD Win Max si distingue rispetto ai laptop attuali. Come possiamo vedere dalle immagini il piccolo laptop ha un trackpad sopra la tastiera, ai lati accanto al trackpad ci sono i controlli di gioco sotto forma di joystick, un D-pad e tasti ABXY. La parte posteriore del notebook ha anche quattro grilletti (due su ciascun lato).

Anche la connettività è abbastanza generosa per un piccolo notebook come questo. Sul lato posteriore possiamo trovare una porta HDMI, due porte USB di tipo A e due porte USB di tipo C, una delle quali supporta il protocollo Thunderbolt 3. Passando sulla parte laterale troviamo anche una porta Gigabit Ethernet e uno slot per schede MicroSD, che sarà utile per l’espansione della memoria.

La data e il prezzo di rilascio del piccolo GPD Win Max sono al momento sconosciute, anche se dubitiamo che questa piccola unità sarà economica.

Se sei alla ricerca di un portatile con cui giocare forse uno schermo da 8″ è un po’ piccolo, prova a dare un’occhiata questo Acer Nitro 5 con display da 15.6″ e GTX 1660. Potrebbe fare al caso tuo!