Schede Grafiche

GPU a 28nm, AMD rischia per anticipare Nvidia?

Grazie a un differente processo produttivo AMD potrebbe presentare la generazione di schede video Southern Islands con diversi mesi di anticipo rispetto a Nvidia. Stando a quanto riportato dal sito SemiAccurate, le due aziende useranno due diverse declinazioni del processo produttivo a 28 nanometri di TSMC.

Per la produzione dei propri chip AMD potrebbe infatti avvalersi del processo a 28nm HPL, o 28nm low power con HKMG, che sarebbe già stato affinato perché sarà utilizzato anche da aziende come Xilinx (produttore di dispositivi logici programmabili) e probabilmente anche da Apple per i presunti chip dei futuri prodotti mobile (sempre se effettivamente passerà abbandonerà Samsung).

“Low power non significa necessariamente quello che molte persone potrebbe pensare, ma solo che il processo è ottimizzato in modo diverso rispetto al processo high performance”, scrive il sito web. In questo momento TSMC avrebbe alcuni problemi con il processo a 28 nm HKMG HP (high performance), tanto che sarebbe pronto per la produzione in volumi solamente sei mesi dopo quello HPL.

Nvidia, attesa con i chip Kepler nel 2012, avrebbe scelto la soluzione di tipo HP, mentre AMD avrebbe optato per il processo HPL. A quanto pare la differenza tra i due consisterebbe nelle frequenze più basse raggiungibili con il processo HPL, cosa che però in casa AMD avrebbero valutato attentamente nello sviluppo della nuova architettura – o almeno speriamo.

Insomma, secondo l’indiscrezione AMD potrebbe uscire tra il terzo e il quarto trimestre, mentre per Nvidia si parla di 2012, precisamente nel primo trimestre inoltrato. Trattandosi di informazioni non ufficiali, sono da prendere con le pinze. Le nostre fonti per esempio ci avevano confidato qualche settimana fa che AMD potrebbe presentare le prime schede solo a dicembre, mentre Nvidia entro il primo trimestre 2012.