Tom's Hardware Italia
Software

Guadagnare criptovalute per guardare i video porno

Vice Industry Token propone di pagare gli spettatori di video hard con la criptovaluta VIT. Perché anche l'attenzione va ricompensata. Tra i sostenitori, Penthouse.

Vice Industry Token è una nuova startup con un'idea geniale: pagare le persone per guardare i porno. Se poi nel mix ci aggiungi anche le parole criptovalute e blockchain, allora la formula per il successo sembra quella giusta.

Sostenuta da nomi storici dell'intrattenimento per adulti come Penthouse, Vice Industry Token si presenta come una soluzione per spazzare via le pubblicità fastidiose che ormai hanno raggiunto anche i video e incentivare la fruizione di contenuti, in questo caso i film per adulti.

Un sistema che promette di far guadagnare produttori e curatori, e di ricompensare al tempo stesso anche gli spettatori, a cui sarà suggerita la visione di alcuni particolari contenuti.

"L'attuale modello pubblicitario è vivo e vegeto, ma ha lo sfortunato effetto negativo di dover mostrare troppi annunci pubblicitari", si legge in una nota. "Non è più solo un banner o due; si tratta di annunci video prima (e anche durante) i contenuti. Questo è un esempio di come il modello pubblicitario non sia particolarmente sostenibile. Sei lì per guardare un video o sei lì per guardare gli annunci?".

vit crypto porn

"Quello che le piattaforme di condivisione video non vogliono che realizzi è che tu, come spettatore, sei il loro prodotto. Contano sulla vostra attenzione per poter vendere agli inserzionisti, in modo da fare soldi. Potrebbe sembrare che ti stiano facendo un favore dandoti contenuti video gratuiti. In realtà, dando loro attenzione, li stai rendendo ricchi. È probabile che questo non ti infastidisca così tanto, visto che stai guardando i contenuti senza doverli pagare. Cosa succede però quando potresti essere pagato per guardare i video, invece di limitarti a guardarli gratis?".

Vice Industry Token parla di economia dell'attenzione, una "merce rara e scarsa" per cui milioni di siti e portali combattono ogni giorno. Insomma, "la vostra attenzione è preziosa e il token di Vice Industry lo riconosce con una tecnologia in cui vieni pagato solo per guardare video".

La base tecnologia è quella della blockchain Steem. "Ciò consente di premiare tutte le forme di coinvolgimento e partecipazione, includendo i produttori di contenuti che caricano video, i curatori e gli spettatori".

Chi guarda i video segnalati e interagisce – con upvoting, commento o condivisione – ottiene token crittografici chiamati VIT che possono (se si vuole) essere convertiti in altre criptovalute o in valute legali (FIAT). La criptovaluta VIT può essere poi usata, ad esempio, per visualizzare contenuti premium su una schiera di siti web erotici che hanno deciso di abbracciare l'idea di Vice Industry Token.

Domani partirà la vendita dei token, con 2 miliardi dei 4 disponibili al pubblico per l'acquisto. Finora gli utenti hanno già riservato oltre 5 milioni di dollari di VIT e chi parteciperà alla vendita iniziale dei token otterrà sconti fino all'80% per prodotti e servizi di un ampio numero di editori.


Tom's Consiglia

Se guardare i porno può distorcere le aspettative sul sesso, allora vi consigliamo il divertente "Lo zen e l'arte di scopare" di Jacopo Fo.