Schede madre

Avvio e primo controllo

Pagina 10: Avvio e primo controllo

Avvio e primo controllo

Non si può ma mai essere sicuri al 100% che il dissipatore sia installato correttamente fino a quando non si avvia il PC per la prima volta. È importante controllare rapidamente la temperatura della CPU. Avviate il PC, entrate nel BIOS e ricercate le informazioni di monitoraggio. Un vantaggio di controllare la temperatura del processore nel BIOS è che le tecnologie di risparmio energetico non sono ancora attive, perciò il chip lavora alla piena velocità. Mantenete l'occhio sia sulla velocità delle ventole sia sulle temperature vitali.

Clicca per ingrandire

Regolazione delle ventole

Una volta verificato che la temperatura della CPU non è fuori controllo, e che il dissipatore sta facendo il suo lavoro, si può andare avanti e ottimizzare la velocità delle ventole. Se non si ha familiarità con il firmware, controllare il manuale per ulteriori informazioni su dove trovare ogni impostazione. Le ventole PWM con un connettore a quattro pin si possono rallentare sulla base di soglie termiche impostando una temperatura obiettivo e una velocità della ventola. Anche le ventole con tre-pin a volte si possono controllare, anche se attraverso la tensione. In entrambi i casi, la ventola accelera in risposta al carico del processore e al calore, risparmiando le vostre orecchie da una rumorosità costante.

Test: stress e stabilità

Dopo aver impostato ogni parametro relativo alla ventola, si può fare uno stress test. In Windows, è possibile utilizzare Linpack (eseguibile Windows: LinX) o Prime95, e monitorare la temperatura della CPU con un programma come CoreTemp o HWMonitor.

Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandire

Clicca per ingrandire

Quando si leggono le temperature del core, assicuratevi che il parametro Tjunction sia impostato correttamente, altrimenti le letture non avranno molto senso.