Schede madre

Il suono generato dalla struttura

Pagina 3: Il suono generato dalla struttura

Il suono generato dalla struttura

I livelli sonori sui datasheet sono solitamente in dB(A) – determinati quindi sulla base di una curva che tiene in considerazione la risposta dell'orecchio umano (curva A-weighting). Purtroppo però questo valore è quasi privo di significato per la valutazione del livello di rumorosità di una ventola montata all'interno di un case.

Bisogna infatti prendere in considerazione anche il suono strutturale, cioè quello generato dalle vibrazioni a bassa frequenza emesse dal motore e dal cuscinetto, che poi si estendono a tutto il case tramite la struttura di montaggio. Uno chassis con una superficie ampia diffonde queste vibrazioni nell'aria come la membrana di un altoparlante, mentre al suo interno si può creare una camera di risonanza ad aggravare il problema.

Questo è uno dei parametri che aiuta a definire un case di qualità: quelli più rigidi riducono al minimo questo effetto rispetto a quelli più fragili.

Disaccoppiare correttamente le ventole del case

Disaccoppiare le ventole porta beneficio solo a chi le vende, perché le viti di montaggio conducono la maggior parte del suono, e per questo sono preferibili quelle in gomma o silicone. Sono necessarie per separare bene case e ventole, insieme a piccole guarnizioni piatte. Parlando di viti in gomma, sono da preferire quelle in gomma morbida.

Ventole con supporti di gomma

Aziende come Xilence, Deepcool e Noiseblocker vendono ventole con un supporto in gomma, che si possono avvitare al case senza problemi. L'intera struttura disaccoppia il rumore della ventola, rendendo inutili le viti di gomma. Un esempio è rappresentato dalla 2CF di Xilence:

Clicca per ingrandire