Schede madre

Shuttle Spacewalker XPC-SN45G

Pagina 24: Shuttle Spacewalker XPC-SN45G

Shuttle Spacewalker XPC-SN45G

Shuttle Spacewalker XPC-SN45G

Board revision: D

Versione BIOS : 1.0 (May 29, 2003)

Abbiamo deciso di inserire nei nostri test la XPC della Shuttle
dal momento che è basata sul chipset nForce2 Ultra 400. La XPC-SN45G
è estremamente compatta, ha solo uno slot PCI in aggiunta all’Agp e due
socket DIMM invece di tre che, tuttavia, sono ottimi per operazioni dual-channel.

Non c’è di certo carenza di porte nella XPC nonostante
le dimensioni, abbiamo infatti: due porte USB frontali e due posteriori, due
porte FireWire posteriori e una porta iLink frontale. Le connessioni audio sono
disponibili sia sul fronte che sul retro.

All’interno troviamo i soliti due canali IDE con una connessioni
per le ventole, non le userete mai in circostanze normali ma non danno alcun
fastidio.

Se installate un floppy, un hard disk o un lettore per flash-card
e un drive ottico, si rimane un po’ impiccati. Per questo motivo e per la piccola
ventola dell’alimentatore non è facile contenere la rumorosità
del PC. Comunque Shuttle fa tutto il necessario per porvi rimedio e inserisce
un sistema di controllo delle ventole via BIOS.

I risultati della XPC-SN45G ci hanno stupito perchè
ci saremmo aspettati delle diminuzioni nelle prestazioni o della stabilità
a favore della compattezza del sistema. In tutti i benchmark la XPC si pone
tra i leader e inoltre sono incorporate nel BIOS alcune utili finzioni per overclocking.
Un’ottima scelta per chi vuole un sistema nForce2 portatile.

Shuttle Spacewalker XPC-SN45G


Questa immagine mostra la comapattezza
della scheda: uno slot PCI , uno AGP, un socket 464, North and Southbridge,
i socket DIMM e le connessioni IDE, il tutto in 600 centimetri quadrati.


 

Pagina 24: Shuttle Spacewalker XPC-SN45G

Indice