Case e PC Completi

HP: ecco le sue iniziative per aiutare le aree interessate da COVID-19

HP ha annunciato tramite un comunicato stampa le iniziative prese dall’azienda per la lotta al COVID-19 che si concentrano, oltre che sugli aiuti umanitari e a personale medico, anche sulle questioni legate al delicato tema dell’istruzione.

HP Enterprise HPE

Il nuovo programma “HP Turn to Learn”, è un’iniziativa che, in collaborazione con TIME for kids, Britannica e Nasa, porterà  risorse per l’educazione in tutte le scuole definite Title I (ovvero quelle scuole che accolgono gli studenti a basso reddito) presenti sul territorio statunitense e attualmente in difficoltà a causa del COVID-19. In aggiunta a questo progetto, HP ha dichiarato di voler compiere donazioni e stringere accordi con altre aziende per poter migliorare l’educazione di 100 milioni di persone in tutto il mondo entro il 2025.

Enrique Lores, CEO HP
Enrique Lores CEO HP

Enrique Lores, CEO dell’azienda di Palo Alto, ha dichiarato:

“Il diritto degli studenti all’educazione non dovrebbe dipendere da dove vivono o dal reddito familiare. Dobbiamo trovare nuovi modi creativi per insegnanti e studenti per connettersi a distanza – perché mentre questa pandemia sta creando proprio ora difficoltà per così tante persone in tutto il mondo, noi non possiamo permetterci di lasciare indietro la generazione che plasmerà il nostro futuro”.

Ha poi aggiunto:

“Questa settimana, festeggiando il 50 ° anniversario della Giornata della Terra, abbiamo un’opportunità per riflettere sul mondo che ci circonda e su come stiamo affrontando le più grandi minacce che colpiscono la nostra società. Sia che l’intento sia combattere il COVID-19 o il cambiamento climatico, è nel nostro interesse collettivo lavorare insieme su soluzioni condivise”.

All’atto pratico, il programma “HP Turn To Learn” prevede la consegna di libri di testo e altro materiale scolastico direttamente agli studenti, con la possibilità di accesso agli articoli digitali e a contenuti didattici espressamente prodotti da Nasa, Britannica e Time for Kids in modo gratuito per il resto dell’anno. Un vantaggio che dapprima sarà dedicato agli studenti delle scuole selezionate di grado K-3 (studenti fino agli 8 anni) per poi essere esteso nel prossimo futuro al grado K-12 ( ovvero fino al diploma dei 17 anni).

Un occhio di riguardo è stato riservato anche al problema della mancanza di connessione internet o di dispositivi per l’accesso alle tecnologie più moderne. L’azienda, tramite la piattaforma HP Piazza, in collaborazione con Command Companies, stamperà su carta i contenuti digitali richiesti dagli utenti che ne dovessero necessitare, in modo del tutto gratuito; farà poi in modo, tramite collaborazione con il corriere UPS, che questi vengano consegnati agli studenti.

Per migliorare poi la situazione di chi non ha device adatti all’educazione online è stato istituito HP Refresfh, un programma, ancora una volta gratuito, che ridona vita ai vecchi PC rendendoli adatti alla didattica a distanza tramite l’installazione di un sistema operativo basato su Linux, un browser e un’applicazione per le videoconferenze. HP ci tiene a sottolineare che fornirà la carta e l’inchiostro necessari alla stampa delle risorse richieste e che nessun partner coinvolto in questa iniziativa realizzerà un profitto da questa operazione, con la copertura delle spese più onerose assicurata da HP stessa.

HP Refresh

Alle comunità che più hanno patito l’epidemia, HP ha riservato 1 milione di dollari per le riforniture mediche e 2 milioni di dollari per agevolazioni varie. Naturalmente nel corso dell’anno verranno effettuate ulteriori azioni dall’impatto significativo, in collaborazione con autorità globali e locali come l’assegnamento fino a 4 milioni di dollari in qualità di donazioni dei dipendenti ad associazioni caritatevoli. Ulteriori 5 milioni di dollari sono stati destinati all’acquisto di supporti sanitari ed educativi per le comunità più povere nel mondo. 

Oltre alla fornitura di prodotti materiali, come stampanti o PC, principalmente per gli Stati Uniti sono stati organizzati una serie di programmi gratuiti simili ad HP LIFE, un programma legato allo sviluppo di abilità nel campo del marketing ed economico in generale. Per il resto del mondo vale la pena menzionare le tre iniziative principali:

  • In Cina, con la collaborazione di Rise English e in modalità simili a quelle predisposte per gli USA, HP tenta di aiutare l’educazione online tramite il supporto stampato di contenuti online;
  • Per Italia, Francia, Spagna, Medio Oriente, Turchia e Africa, è stato approntato il programma BeOnline, che consente di mettere assieme risorse e partner per supportare la didattica a distanza;
  • HP India, in collaborazione con Gamooz, fornirà strumenti per l’educazione, dalla più classica alla più “sperimentale”, che include la produzione e l’uso di contenuti 2D in realtà aumentata per rendere il processo di apprendimento più entusiasmante.
HP Print and PLay

Con l’obiettivo di rendere la vita chiusi in casa meno stressante e compiere attività utili, soprattutto per quanto concerne l’educazione elementare, è disponibile anche HP Print, Play & Learn, un insieme di risorse che aiutano il passaggio da un apprendimento classico ad uno in remoto.

Infine va ricordato l’impegno da parte di HP nella stampa 3D di oltre 150000 parti utili ai macchinari medici e utili alla difesa del personale medico stesso. Solo in Israele, vengono prodotte dall’azienda 1000 mascherine facciali al giorno e il loro progetto è stato reso liberamente scaricabile tramite questo link.

Di questi tempi, studiare richiede senza possibilità di alternative, un pc possibilmente portatile. Su amazon è disponibile HP Pavilion 15-cw1043nl, un ottimo notebook adatto allo studio e, nei momenti di pausa, al gaming leggero.