Schede Grafiche

I tre pilastri dei conti Nvidia: GeForce, Tesla e Tegra nelle automobili

Nvidia ha chiuso il primo trimestre fiscale 2016 con un fatturato di 1,15 miliardi, in crescita del 4% rispetto agli 1,1 miliardi dell'anno scorso. Il dato è in calo rispetto al trimestre precedente dell'8% (1,25 miliardi) per effetto della stagionalità delle vendite, con le GPU che hanno fatto segnare un -12%, compensato in parte da un +29% sulle vendite di chip Tegra nel settore dell'auto.

I vettori che hanno portato a una crescita rispetto allo scorso anno sono tre: la vendita di GPU GeForce, di soluzioni Tesla per il computing accelerato e il buon andamento di Tegra nel settore dell'infotainment automobilistico.

geforce gtx titan x

Il fatturato della divisione GPU è aumentato del 5% sull'anno precedente, ma sono soprattutto le GPU GeForce per PC desktop e notebook a fare la parte del leone con un +14% nelle vendite sull'anno passato. In calo le vendite di soluzioni Quadro.

"L'importanza del visual computing è evidente", ha dichiarato Jen-Hsun Huang, presidente e amministratore delegato di Nvidia.  "La nostra esperienza in questo campo ci permette di avere una posizione di leadership per migliorare deep learning, realtà virtuale e automobili autonome. Il nostro impegno specifico nel visual computing è in linea con alcune delle opportunità di crescita più interessanti nel settore".

GeForce GTX Titan X GeForce GTX Titan X

Per quanto riguarda i Soc Tegra, il fatturato è aumentato del 4% sull'anno passato, proprio grazie alle vendite di chip per i sistemi di infotainment delle automobili e ai dispositivi Shield. L'ultimo ad aggiungersi alla lista è il set-top box Android TV.

Nvidia nelle scorse ore ha staccato la spina ad Icera, specializzata nella progettazione di modem per chip mobile. Un sintomo che Tegra ha fallito nel settore mobile, ma che non segna l'uscita di scena del chip da questo mondo. Se i produttori di tablet / smartphone vorranno adottare Tegra potranno farlo, ma dovranno affiancarci anche un chip modem di terze parti – progettato da Qualcomm, Intel, Samsung, ecc.

  Q1 2016 Q4 2015 Q1 2015 Trimestre su trimestre Anno su anno
Fatturato (in miliardi di dollari) 1,151 miliardi 1,251 miliardi 1,103 miliardi -8% +4%
Margine lordo 56.7% 55.9% 54.8% +0.8% +1.9%
Spese operative (in milioni di dollari) 477 milioni 468 milioni 453 milioni +2% +5%
Utile netto (in milioni di dollari) 134 milioni 193 milioni 137 milioni -31% -2%
EPS (in centesimi di dollaro) 0,24 cent 0,35 cent 0,24 cent -31% invariato

La dismissione di Icera impatterà sui conti per 100-125 milioni, ma Nvidia sta cercando di mitigare i danni vendendo l'azienda oppure semplicemente i brevetti incamerati.

L'azienda ha raggiunto un margine lordo del 56,7% superiore alle stime e più alto di quello registrato il trimestre scorso, il che riflette un mix di prodotti più ricco nel comparto del PC gaming e nel settore dell'accelerated computing. Probabilmente questo risultato è figlio anche della buona partenza di schede costose come la GTX Titan X, accompagnata dalla versione professionale Quadro M6000.

L'utile operativo per il trimestre è stato di 176 milioni (+17% sull'anno scorso) mentre quello netto si è attestato a 134 milioni, in calo del 2% sullo stesso periodo dell'anno passato. Sul fronte della liquidità Nvidia ha concluso il trimestre con 4,79 miliardi, pur pagando 46 milioni di dividendi e riacquistando 2,4 milioni di azioni. "Abbiamo restituito complessivamente 99 milioni di dollari agli azionisti".

Divisioni di Nvidia Q1 2016 Q4 2015 Q1 2015 Trimestre su trimestre Anno su anno
GPU (in milioni di dollari) 940 milioni 1073 milioni 898 milioni -12% +5%
Tegra (in milioni di dollari) 145 milioni 112 milioni 139 milioni +29% +4%
Altro (licenze Intel) 66 milioni 66 milioni 66 milioni invariato invariato

Nvidia intende restituire 800 milioni di dollari agli azionisti nel corso dell'anno fiscale 2016. L'azienda in precedenza aveva fissato questa cifra a 600 milioni, ma l'ha incrementata. "Il consiglio di amministrazione ha esteso il programma di riacquisto fino al dicembre 2018, dando il proprio benestare a 1,62 miliardi aggiuntivi, per un totale complessivo di 2 miliardi di dollari".

Per quanto concerne il secondo trimestre fiscale 2016, Nvidia si attende un fatturato in leggera contrazione sul periodo appena concluso, con un risultato che dovrebbe essere pari a 1,01 miliardi (con un margine di errore di più o meno il 2%).