Storage

IBM z13, un mainframe da paura per le transazioni mobile

IBM ha presentato z13, un nuovo mainframe. Risultato di cinque anni di sviluppo e di un investimento da 1 miliardo di dollari, sfrutta oltre 500 nuovi brevetti ed è frutto della collaborazione con oltre 60 clienti che hanno messo in luce le loro esigenze e le loro aspettative.

IBM z13 è il primo sistema in grado di elaborare 2,5 miliardi di transazioni al giorno, l'equivalente di 100 Cyber Monday per ogni giorno dell'anno. Le transazioni di z13 sono persistenti, protette e verificabili end-to-end e offrono una maggiore sicurezza anche alla luce dell'esplosione del numero di transazioni mobile, di cui si prevede una crescita a 40 migliaia di miliardi al giorno entro il 2025.

IBM z13 mainframe

z13, in un modello a scalabilità orizzontale, è in grado di gestire fino a 8.000 server virtuali: più di 50 server virtuali per core, riducendo così i costi di software, energia e strutture. Dal punto di vista tecnico IBM si è affidata a processori Power 8 a 22 nanometri, con otto core fino a 5 GHz.

Questo è inoltre il primo mainframe a incorporare il simultaneous multi-threading, ossia può eseguire due istruzioni in parallelo per ogni ciclo di clock. Tutto ciò è possibile grazie al nuovo software z/OS. Il mainframe può inoltre indirizzare fino a 10 teragyte di memoria e ospitare fino a 141 processori. 

Il nuovo mainframe raddoppia la velocità delle tecnologie di crittografia in tempo reale per transazioni "mobile" rendendole più veloci e sicure. Inoltre è il primo sistema mainframe con analytics incorporata, che fornisce informazioni in tempo reale sulle transazioni con una velocità 17 volte superiore a qualsiasi altro metodo, a una frazione del costo.

Questa funzionalità può aiutare a garantire un rilevamento delle frodi in tempo reale sul 100 per cento delle transazioni aziendali e fornisce informazioni analitiche all'istante, a una velocità 17 volte superiore rispetto agli altri sistemi.

Con z13, le imprese potranno avvalersi della tecnologia di predictive analytics di IBM, SPSS, e personalizzare la transazione nel momento stesso in cui si verifica. Il mainframe comprende anche un nuovo supporto per Hadoop, che permette l'analisi nel sistema di dati non strutturati.

Altre novità per l'analytics riguardano un'accelerazione delle query, grazia all'aggiunta di DB2 BLU per Linux che fornisce un database in-memory, potenziamenti all'acceleratore di analytics IBM DB2 e un enorme miglioramento delle prestazioni per carichi di lavoro di analytics impegnativi dal punto di vista matematico.