Computer Portatili

[IDF 06] Il futuro mobile Intel è Santa Rosa

Durante il suo discorso d’apertura il CEO di Intel, Paul Otellini, ha parlato anche del futuro della piattaforma mobile Centrino Duo.

Il futuro arriverà sotto le sembianze della piattaforma chiamata in codice Santa Rosa, integrante processori Core 2 Duo (Merom). L'innovazione non riguarderà dunque il processore, bensì l’arrivo della memoria NAND Flash che permetterà di immagazzinare i dati a cui si accede più frequentemente in modo da ridurre il tempo di caricamento delle applicazioni.

Intel quantifica questo guadagno in una riduzione dei tempi pari alla metà di quelli attuali, tanto che anche il "risveglio" dallo stand-by sarà quasi immediato, caratteristica che servirà alle piattaforme Viiv per fornire il vero "Instant Off/On". L'accesso meno frequente all'hard disk permetterà al sistema mobile di consumare meno energia e quindi di aumentare la sua autonomia totale.

Santa Rosa sarà accompagnata dal chipset 965GM con grafica integrata con certificazione Vista Premium e dal supporto al Wi-Fi i802.11n, che raggiunge i 300 Megabit al secondo.