Tom's Hardware Italia
Accessori PC e Gaming

IKEA sta lavorando su una sedia ergonomica per giocatori

Anche IKEA guarda al mondo dei videogiocatori e ha annunciato di essere al lavoro su una nuova sieda pensata specificatamente per chi passa molto tempo seduto, a lavorare o davanti ai videogiochi. Davanti alla leggenda degli eSports Tommy Ingemarsson (ex giocatore di Counter-Strike: Global Offensive e cofondatore dei Ninjas in Pyjamas), il capo del design […]

Anche IKEA guarda al mondo dei videogiocatori e ha annunciato di essere al lavoro su una nuova sieda pensata specificatamente per chi passa molto tempo seduto, a lavorare o davanti ai videogiochi.

Davanti alla leggenda degli eSports Tommy Ingemarsson (ex giocatore di Counter-Strike: Global Offensive e cofondatore dei Ninjas in Pyjamas), il capo del design Marcus Engman ha mostrato ad Älmhult (Svezia) un prototipo della sedia che promette di alleviare il mal di schiena di chi trascorre fino a 20 ore seduto davanti a uno schermo.

ikea gaming chair 01

La sedia si chiama "Ubik" ed è sviluppata in collaborazione con l'azienda che sviluppa protesi UNYQ di San Francisco. Usando tecnologie come la stampa 3D e la scansione del corpo messe a punto per il settore medico, le due aziende sono riuscite a creare quella che ritengono sia la seduta più confortevole e conveniente sul mercato. La chiave, ha spiegato Engman, è la personalizzazione.

L'idea di fondo è che i clienti facciano la scansione del proprio corpo al momento dell'acquisto presso i negozi IKEA. In circa due settimane gli inserti stampati in 3D basati sui dati biometrici dei clienti arrivano in negozio, presso cui poi saranno inseriti nel sedile in modo da dare vita alla postura ideale per quella persona. Il prototipo mostrato da IKEA per ora contemplava solo il sedile, senza schienale.

ikea gaming chair 02

Fare una scansione del fondoschiena da IKEA, in futuro, potrebbe essere anche un'idea interessante per chi lavora molte ore in ufficio, e sa bene quanto faccia la differenza una seduta ergonomica al termine della giornata di lavoro.

"I giocatori sono un caso d'uso estremo. Sono atleti, competono con la loro mente e il loro corpo", ha detto Ingemarsson testando il prototipo sul palco. "Penso che portare questo tipo di personalizzazione per adattarsi ad ergonomie, tipi di corpo e modalità di gioco specifiche darà a qualcuno una vita più sana e un miglior vantaggio competitivo".

Al di là dei giochi e gli appassionati di eSports, Engman vede un grande futuro per la personalizzazione. "Essere in grado di personalizzare l'ergonomia per ogni persona è una gigantesca possibilità. Portare le fabbriche verso le persone e non le cose dalle fabbriche alle persone è una prospettiva totalmente diversa nello sviluppo e nella progettazione del prodotto per il futuro".


Tom's Consiglia

Cerchi una sedia gaming? Dai un'occhiata alla Armor di Cougar.