Periferiche di Rete

Il 5G raggiunge velocità inferiori alle aspettative? Ecco perché

Nonostante sia stata lanciata da diversi mesi, la rete 5G italiana al momento fa fatica a decollare non solo per la presenza sul mercato di pochi terminali in grado di sfruttare questa nuova tecnologia, ma anche per le velocità raggiunte, non molto diverse da quelle offerte da una più classica connessione 4G. Ovviamente, nel corso dei prossimi mesi la situazione è destinata a migliorare in maniera significativa, sia per una più ampia copertura a livello nazionale, sia per la presenza di molti più dispositivi in grado di collegarsi e sfruttare appieno la rete.

Photo credit - depositphotos.com
5g_2

A quanto pare, non si tratta di un problema che interessa solo l’Italia, ma anche altri paesi in tutto il mondo e, di recente, i colleghi di 9to5Mac hanno fatto il punto della situazione relativa agli Stati Uniti. In particolare, è stato preso in esame l’operatore mobile AT&T, uno dei più grandi sul territorio americano e che raggiunge 179 milioni di persone con la sua rete 5G. Per fare ciò ha utilizzato una tecnologia conosciuta come “dynamic spectrum sharing” (condivisione dinamica dello spettro), la quale consente di condividere lo stesso canale contemporaneamente per fornire il servizio agli utenti 4G e 5G. Tuttavia, questo causa anche prestazioni inferiori in ambito 5G, in quanto viene usato uno spettro di 850MHz a banda bassa. Ricordiamo che gli operatori possono impiegare varie bande. Quella bassa è più lenta, ma offre una copertura più elevata, mentre quella alta, al contrario, spesso indicata con mmWave, è estremamente veloce ma ha un raggio di azione più ridotto. Quella media, ovviamente, offre prestazioni a metà strada tra le due.

5G_copertina

Sasha Sega, lead mobile analyst di PC Mag, e Michael Thelander, presidente e fondatore di Signal Research Group, hanno recentemente parlato delle scarse prestazioni ottenibili dagli operatori Verizon e AT&T in 5G, indicando come causa proprio l’utilizzo di rimanenze dello spettro 4G per il 5G solo per far comparire l’apposita icona sullo schermo del telefono. Al contrario, T-Mobile, che non utilizza la condivisione dello spettro, offre velocità superiori, ma è solo questione di tempo prima che anche gli altri competitor recuperino terreno.

Il router Netgear Nighthawk con supporto alle reti 5G è disponibile su Amazon.