Software

Il browser Chrome mette in pausa Flash per consumare meno energia

I contenuti in Flash che ritroviamo su Internet permettono ad aziende (pubblicitarie e non solo) d'inserire nelle pagine contenuti più ricchi e complessi. A volte questi contenuti richiedono maggiori risorse hardware per essere visualizzati e per questo i dispositivi dotati di batteria, come i portatili, potrebbero risentirne sul fronte dell'autonomia. 

Così Google ha deciso di lavorare con Adobe per mitigare questo problema, anzitutto sulla versione desktop del broser Chrome e in futuro verosimilmente anche su quella Android.

google chrome

"Quest'oggi introduciamo un aggiornamento in Chrome per assicurare un'esperienza sul web efficiente dal punto di vista energetico, oltre che ricca e interattiva", spiega la casa di Mountain View. Visitando una pagina con contenuti Flash, il browser metterà in pausa i contenuti che non sono centrali nella pagina (come le animazioni Flash), continuando invece a riprodurre i contenuti principali (come i video) senza interruzioni.

chrome consumi

"Se accidentalmente dovessimo mettere in pausa qualcosa a cui siete interessati vi basterà cliccarci sopra per riavviare la riproduzione. Questo update riduce nettamente i consumi permettendovi di navigare più a lungo", ha aggiunto Google. Questa nuova caratteristica è attiva di default nell'ultima versione Beta di Chrome per desktop e arriverà successivamente anche sulla versione stabile. 

Google Nexus 6 Google Nexus 6
Google Nexus 9 Google Nexus 9

"Se avete bisogno di abilitare questa caratteristica manualmente, andate nelle impostazioni dei contenuti in Chrome e selezionate Detect and run important plugin content", ha aggiunto Google affermando che questo è solo il primo di una serie di miglioramenti del browser atti a preservare l'autonomia dei portatili.

L'azienda, lo ricordiamo, sta anche lavorando affinché il browser usi meno memoria RAM e questo, di conseguenza, offrirà benefici anche dal punto di vista energetico.