Software

Il CEO di Microsoft dà un indizio: Sun Valley sostituirà Windows 10?

Il CEO di Microsoft, Satya Nadella, ha approfittato del keynote di apertura del Microsoft Build 2021 per rendere ancora più misterioso il prossimo aggiornamento di Windows, Sun Valley. Nadella ha affermato che ci sarà un “annuncio imminente” sulla “prossima generazione di Windows”. Il CEO ha poi confermato che arriveranno presto nuove notizie a riguardo e che per Windows sarà “uno degli aggiornamenti più significativi dell’ultimo decennio”.

Una cosa impossibile da non notare riguardo l’annuncio di Satya Nadella, però, è che non menziona mai Windows 10, ma solo “Windows”, come se questo aggiornamento fosse una nuova era, l’addio ufficiale a Windows 10. “La prossima generazione di Windows” è un modo di dire oppure un vero e proprio indizio che sottintende il pensionamento di Windows 10? Qualunque sia la risposta, il CEO sembra molto fiero del nuovo aggiornamento. “L’ho testato negli ultimi mesi e sono incredibilmente entusiasta”.

Si prevede che la “prossima generazione di Windows”, dal nome in codice Sun Valley, porterà un’esperienza rinnovata per quanto riguarda il Microsoft Store, sia per gli utenti che per gli sviluppatori. Sun Valley si focalizzerà anche su una radicale riprogettazione estetica a livello di interfaccia, con con una grafica moderna e molta più coerenza tra tutte le varie finestre del sistema operativo. L’interfaccia utilizzerà il Fluent Design e ci saranno nuove animazioni per l’apertura e la chiusura delle finestre, gli angoli arrotondati e gli sfondi trasparenti. Anche il menu Start e la barra delle applicazioni saranno più puliti e semplificati, con il menu Start che sembrerà fluttuare, in sospensione.

Farà la sua comparsa una nuova clipboard, che permetterà di accedere alla cronologia delle porzioni di testo copiate e di inserire Emoji e GIF. Sarà poi possibile fissare in alto gli elementi più utilizzati.

In generale, Sun Valley porterà un refresh grafico, sembrerà molto più moderno e in linea con il design a cui siamo abituati in questi giorni, come l’ultima versione di macOS. Sarà tutto molto più coerente, dalle Impostazioni, all’Esplora File, i vari menu e tutte le altre finestre e applicazioni. Non si sa se sarà un aggiornamento all’interno di Windows 10 o se farà parte di un sistema operativo con un nome completamente nuovo, ma la curiosità è tanta e non resta che attendere il lancio ufficiale!