Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

Il ChromeBook ritrova il Caps Lock, ma che fatica!

Dopo le proteste degli utenti che hanno avuto modo di provare il Chrome OS Cr-48, Google emette un comunicato ufficiale per spiegare come rimettere al suo posto il Caps Lock.

La tastiera inedita del Chrome OS Cr-48 (Chrome OS elimina l’hardware, la forza è il Web) è il componente che fin dal momento dell’annuncio ha creato maggiori perplessità (ChromeBook uccide il Caps Lock, vietato urlare). I primi utenti che hanno avuto modo di mettere mano sulla tastiera del nuovo netbook di Google hanno subito lamentato la scomodità di quella che voleva essere una “soluzione innovativa”.

Durante la
digitazione, non appena si cercava di scrivere una lettera maiuscola,
si premeva meccanicamente il tasto in corrispondenza della posizione
del Caps Lock, con il risultato che si attivava involontariamente la finestra di ricerca di Google e si doveva interrompere la scrittura del testo.

La tastiera del Chrome OS Cr-48, con il tasto Search al posto del Caps Lock

L’azienda di Mountain View aveva creduto di favorire gli utenti
inserendo un tasto per l’attivazione della ricerca, quando in realtà
chi non prende in mano il ChromeBook per la prima volta si è già
abituato a usare la ricerca nel browser, usando il mouse e l’apposita
finestra.

Alle proteste levatesi da più parti Google ha prontamente risposto con
un comunicato ad hoc, in cui ha spiegato che per riattivare il Caps
Lock basta selezionare il menu Settings, accedere alla sezione System
e da qui cambiare l’associazione della Modifier Key, ossia il tasto che
avrebbe dovuto corrispondere al famigerato Caps Lock. Associando la funzione Caps Lock al posto di quella Search il problema è risolto.

Oltre al Caps Lock, la tastiera del Chrome OS Cr-48 presenta altre
novità, che tuttavia sono state accolte con minor scetticismo: al posto
dei tasti funzione, reputati ormai obsoleti, ci sono quelli per tornare
indietro o andare avanti nella visualizzazione delle pagine web
visitate nella stessa sessione di navigazione, controllare il volume di
riproduzione dei contenuti audio e la luminosità del display, oppure
passare da una finestra attiva all’altra.

Il Chrome OS Cr-48 – clicca per ingrandire

Le ultime tre funzioni si
possono svolgere mediante tasti anche sui notebook tradizionali, ma
occorre selezionare contemporaneamente il tasto Fn e quello
corrispondente alla funzione, cosa che con il ChromeBook non serve più
fare. I tasti per muoversi nel browser sono, invece, un inedito nel
settore PC.

###old603###old