Software

Il leggendario Winamp sta per tornare

Winamp è stato uno dei programmi più amati per la riproduzione di contenuti multimediali su PC: prima della diffusione dello streaming, la pratica comune era estrarre gli MP3 dai CD musicali o scaricarli da internet, per riascoltarli con un media player. Per molti la scelta era proprio Winamp che, con le sue infinite possibilità di personalizzazione grazie a skin personalizzate e animazioni a tempo di musica, è diventato il simbolo di una generazione. Sfortunatamente il progetto è stato praticamente abbandonato e non ha avuto ulteriori sviluppi dopo il rilascio della versione 5.5 nel lontano 2007.

Una delle tante skin di Winamp
Winamp GUI wikipedia

A ottobre 2018 un leak ha confermato che il progetto era in qualche modo ancora attivo e, poco tempo dopo, gli sviluppatori hanno pubblicato il download della versione 5.8 sul sito ufficiale con Radionomy, l’azienda proprietaria di Winamp, che dichiarava grandi piani per il futuro, poi smentiti dalla totale mancanza di novità. I pochi aggiornamenti pubblicati provenivano dalla Winamp Community Update Project (WACUP) e riguardavano principalmente bugfix.

Oggi però Winamp ha importanti novità, a partire dal nuovo logo e dalla presentazione di un sito web rinnovato, dove viene viene presentato il programma beta a cui possibile registrarsi per provare la futura versione del media player.

Il nuovo logo di Winamp
logo winamp 2021

Il nuovo Winamp sarà, secondo gli sviluppatori, non solo un aggiornamento ma una totale riscrittura del programma, che introdurrà nuove funzioni oltre al classico riproduttore multimediale: il nuovo programma sarà anche una piattaforma di streaming musicale e di podcast e permetterà anche l’ascolto di web radio, mentre non ci sono notizie in merito al design del software.

Winamp ha inoltre dichiarato che offrirà ai musicisti un maggior controllo sui loro contenuti pubblicati ed entrate più eque. Se siete interessati allo sviluppo potete registrarvi al programma beta visitando il sito ufficiale.