Schede madre

Il nuovo Hypertransport 3.1 ci racconta di Fusion

AMD si avvicina alla presentazione dei processori Shangai a 45 nm e, ancora più importante, a quello di Deneb, e finalmente iniziamo ad avere un'idea più precisa di cosa ci aspetterà. Il consorzio HyperTransport infatti ha appena pubblicato le specifiche di HyperTransport 3.1, che incrementerà la velocità di clock da 2.6 a 3.2 GHz (6.4 GTransfers/s).

Siccome il bus dell'HT è ampio 32 bit, la banda totale aggregata cresce fino a un impressionante valore di 51,6 GB/s (25,8 GB/s bidirezionali), ovvero un miglioramento di 10 GB/s rispetto all'originale standard 3.0. Questo incremento sarà la base per migliorare le prestazioni di componenti futuri quali chipset e processori, tra i quali ovviamente l'atteso Fusion.

I produttori di motherboard non dovrebbero avere problemi a implementare il supporto a HT 3.1 su chipset già abilitati al 3.0. I chipset AMD 790 FX e GX già in circolazione dovrebbero offrire la banda nativa di HT 3.1 non appena abbinati a un processore a 45 nm.

Il consorzio ha anche rivelato le specifiche HTX3, che aumentano il potenziale aggregato delle schede HTX allo stesso livello di HT 3.1, ovvero 51.6 GB/s . Abbiamo già sentito dell'interesse di alcuni produttori per la creazione di NAS basati su SSD e HTX3.

La parte più interessante è che HyperTransport 3.1 sarà ovviamente l'interfaccia di comunicazione tra CPU e GPU nelle piattaforme Fusion. Una banda di 51.6 GB/s apre certamente un nuovo mondo di possibilità e soprattutto una nuova opportunità di ritrovare competitività nei confronti di Intel in termini di prestazioni complessive.

HyperTransport 3.1 sarà incluso anche in ogni processore Shangai. Secondo le nostre fonti, comunque, la tecnologia sarà disattivata e saranno supportati solo HyperTransport 1.1 e 2.0 (fino a 22.4 GB/s).