Case e PC Completi

Il PC dei lettori: un computer non basta, meglio due

C'è chi a stento può mettere insieme un computer per giocare in modo accettabile e chi ne ha due, uno davvero aggiornato e l'altro comunque migliore di tanti altri sistemi in circolazione. In questa puntata de il PC dei lettori vediamo i due computer del lettore Andrea, che ci spiega perché abbia due postazioni.

pc1 lettore andrea 02
Clicca per ingrandire

"L'esigenza di avere due PC da gaming nasce dal fatto che sono appassionato di giochi di corse e FPS. Nella prima postazione (quella con il monitor Asus PG279Q, IPS, G-Sync, 165 Hz, 1440p) faccio praticamente tutto (photo editing, video editing, musica, web e ci gioco a tutto, tranne che ai giochi di corse). Nella seconda postazione (quella con tre monitor Philips) gioco solo ai racing games (Assetto Corsa, Project Cars, Dirt Rally, ma anche Redout col pad)".

"Avendo una postazione con la quale faccio tutto, provavo molto fastidio a spostare il volante e la pedaliera, pertanto ho deciso di dedicarci un PC. E poi il FOV di tre monitor nei racing game è fantastico…. un po' meno in altri giochi (Nvidia deve risolvere la deformazione sui monitor laterali con il multi projection!)".

pc2 lettore andrea 01
Clicca per ingrandire

Il PC numero 1 è all'interno di un case Lancool PC-K62 Dragonlord. La motherboard Asus X99-S ospita una CPU Core i7-5820K a 4,1 GHz (raffreddato da un Cryorig R1 Ultimate), 16 GB di memoria DDR4 Corsair LPX a 2666 MHz e una scheda video Palit GTX 1080 Game Rock con il BIOS della versione Premium. L'archiviazione è affidata a un SSD 950 Pro da 256 GB per quanto riguarda il sistema operativo, un SSD 850 Pro da 512 GB per i giochi e c'è anche un WD Green da 6 TB per l'archiviazione. L'alimentatore è un Seasonic X-850.

Per il secondo PC Andrea ha puntato sullo stesso case, ma troviamo una motherboard MSI Z77A-GD65 su cui lavora il comunque ancora ottimo Core i7-3770K, overcloccato a 4,4 GHz e raffreddato da un Prolimatech Megahalems.

Il computer ha 16 GB di memoria DDR3 G.Skill Ares Blue a 1866 MHz, un SSD Samsung 850 EVO da 500 GB e un hard disk da WD Red 3 TB. In questo PC troviamo una MSI GTX 1080 Armor OC raffreddata a liquido. Ad alimentare il tutto un Thermaltake Smart SE 730W.

pc2 lettore andrea 15
Clicca per ingrandire

Andrea dice che durante il gaming la temperatura della CPU del primo PC raggiunge 65 °C, mentre la scheda video Palit overcloccata tocca i 75 °C. Il 3770K si ferma a 60 °C, mentre la GTX 1080 di MSI sotto liquido raggiunge 65 °C. "I profili di tutte le ventole sono a bassissimi RPM, perché odio il rumore", sottolinea Andrea.

pc2 lettore andrea 10
Clicca per ingrandire

"Per quanto riguarda i monitor apprezzo le soluzioni ad alto refresh rate dal lontano 2009 e sono interessato sicuramente agli OLED che sconvolgeranno tutto il mercato dei monitor. Un 34 pollici curvo a 144 Hz non mi dispiacerebbe".

Per quanto riguarda le modifiche future, Andrea dice di non averne in mente (e ci mancherebbe!) nell'immediato. "Nel 2017 farò qualcosa sul versante GPU e nel 2018 su qullo CPU del sistema principale, passando il 5820K al PC secondario".

MSI GTX 1080 Armor OC MSI GTX 1080 Armor OC
  
Lancool PC-K62 Dragonlord Lancool PC-K62 Dragonlord
  
Cryorig R1 Ultimate Cryorig R1 Ultimate
  
Palit GTX 1080 GameRock Palit GTX 1080 GameRock
  
Asus X99-S Asus X99-S