Case e PC Completi

Il PC dei lettori: un nuovo PC per “non rimetterci troppo”

Quest'oggi per il PC dei lettori parliamo del computer del lettore Ferdinando, che ha deciso di cambiare il proprio sistema non perché si trovasse male, ma perché come spesso succede, ha cercato di tenersi al passo con i tempi spendendo il meno possibile.

"Ho sempre avuto la massima soddisfazione da quella configurazione e all'atto pratico poteva durare ancora a lungo. Per evitare di avere un'eccessiva svalutazione dei componenti sul mercato dell'usato, e a fronte dell'uscita delle nuove CPU e dei nuovi chipset, ho deciso di fare un passo avanti. Il Natale scorso sono riuscito a piazzare tutto a una bella somma e così ho iniziato a rifarmi la configurazione praticamente da zero".

01

Il computer precedente di Ferdinando – che lavora con l'editing video, oltre che giocare – non era tutto sommato male: motherboard Gigabyte Z68XP-UD3R, processore Core i7-2600K a 4,3 GHz raffreddato ad aria da un Corsair A70, 16 GB di memoria DDR3 Corsair Vengeanze LP a 1600 MHz, una scheda video Gigabyte G1 Gaming GTX 970 e una audio Creative Soundblaster X-Fi Xtreme Music. Il sistema operativo era installato su un SSD Corsair Force 3 da 120 GB, mentre per l'archiviazione dei file Ferdinando aveva un Western Digital Green da 1 TB, un WD RED da 2 TB e due Seagate da 500 GB.

11

"Gli unici elemento che ho mantenuto sono stati il Case Cooler Master HAF X, l'alimentatore Cooler Master Silent Pro M600 e i due dischi Western Digital, un Green da 1 TB e un Red da 2 TB", ci spiega il lettore.

10

Da un sistema Intel Sandy Bridge, Ferdinando ha deciso di passare a una piattaforma X99. "Ho scelto come motherboard la MSI X99A SLI PLUS pagandola 225 euro nel periodo natalizio 2016. Il rapporto qualità/prezzo e il layout della scheda mi hanno convinto, venendo peraltro da anni di motherboard Gigabyte".

19

Ferdinando ha optato per un processore Core i7-6800K (pagato all'epoca 455 euro), portato a 4 GHz anche se il lettore non si definisce un overclocker. "Il raffreddamento è affidato all'eccellente dissipatore Arctic Freezer i30 che dopo il Corsair A70 mi ha lasciato senza parole. La CPU in full load si mantiene sui 55/58 °C mentre in idle sui 32/36 °C".

16

"Lo stupore deriva soprattutto dall'aver letto cose diverse sul 6800K quanto a temperature e predisposizione all'overclock, cose che nel mio caso non ho assolutamente riscontrato. La CPU sale facilmente e scalda pochissimo o per merito assoluto del dissipatore Arctic o magari sono stato anche fortunato io ad aver beccato un ottimo esemplare di CPU".

A corredo della CPU troviamo 32 GB di memoria DDR4 Corsair Vengeance LPX a 2400 MHz. Ferdinando ha acquistato 16 GB subito a natale, pagandoli 105 euro, e gli altri 16 GB due mesi fa a 123 euro. Un'ulteriore conferma che i prezzi delle memorie sono saliti ancora e che forse cresceranno ulteriormente.

"Non ho voluto spingermi oltre in termini di frequenza delle memorie perché non ho necessità di fare una macchina estrema ma di avere assoluta stabilità e affidabilità. Avevo letto che con le RAM a 3000 MHz per attivare l'XMP il BIOS avrebbe molto probabilmente fatto salire il BCLK e la cosa non mi piaceva affatto".

06

Dalla GTX 970 il lettore è passato alla Zotac AMP Extreme GTX 1080 (costata 605 euro su Amazon). "È qui che la scelta di aver acquistato e mantenuto il Big Tower di Cooler Master ha pagato. La Zotac GTX 1080 in versione Extreme è qualcosa di allucinante. La scheda è maestosa, pesante e ingombrante. Non è possibile montarla nello slot PCIe senza sostegno, con l'eventuale rischio di danneggiare la scheda madre. Cooler Master fornisce un VGA Holder che in questo caso si è dimostrato più che mai necessario". La scheda audio è stata sostituita con una Sound Blaster Z.

Per l'archiviazione il lettore si è affidato alla versione M.2 del Crucial MX300 da 275 GB, che ha un'interfaccia SATA 6 Gbps. Ferdinando motiva così la sua scelta: "A Natale gli SSD PCIe NVMe costavano ancora parecchio, mentre il Crucial M.2 era in offerta su Amazon a 88 euro e mi è sembrato ottimo. Il comparto storage invece si compone ora di un velocissimo Toshiba X300 da 4 TB (pagato 140 euro sempre su Amazon), un Western Digital Red da 2 TB (acquistato in precedenza a 119 euro sempre su Amazon) e un Western Digital Green da 1 TB rimasto dalla precedente configurazione. A completare il tutto un masterizzatore Blu-ray LG e un masterizzatore DVD Asus che uso entrambi moltissimo".

03

Il computer è collegato a due monitor, un vecchio HannsG HG281D e un nuovo Benq PD3200Q (pagato 483 euro sempre su Amazon). "Non è certamente un monitor pensato per gaming visto che è comunque un 60 Hz, ma la qualità visiva è tutta un'altra cosa anche in virtù del fatto che è certificato Technicolor e la lavorazione delle immagini ha cambiato completamente aspetto".

Del nuovo computer Ferdinando non può che essere soddisfatto. "Nell'editing video i tempi di rendering sono scesi drasticamente senza contare che ora posso tranquillamente lavorare in tempo reale qualunque flusso video senza che si verifichino scatti o esitazioni da parte del PC. Nel gaming naturalmente qualunque cosa è possibile senza alcun tipo di compromesso. In futuro mi piacerebbe passare a un processore con 8-10 core, ma per ora posso dire di aver realizzato il PC dei miei sogni, quelli più rosei e non pensavo ci sarei riuscito".

22

Quanto costa il PC di Ferdinando?

Ove possibile, ci dilettiamo a fare un rapido conteggio, in base ai prezzi nel momento in cui scriviamo (perciò potrebbero cambiare anche dopo poche ore), dell'esborso necessario per acquistare i componenti del PC – solo il case e i componenti principali all'interno.

Il conteggio è fatto su Amazon (eventuali sconti inclusi) o altri shop. L'abbiamo scelto perchè in genere ha prezzi molto competitivi e nella media. I prezzi potrebbero essere diversi su altri shop. Vediamo quindi quanto ci costerebbe, all'incirca, realizzare un sistema simile a quello di Ferdinando:

Come partecipare a "Il PC dei lettori"

Inviate una mail a manolo@tomshw.it elencando i componenti del vostro PC, allegando foto il più possibile di buona qualità. Descrivete prestazioni, rumorosità, overclock e aggiungete qualsiasi informazione riteniate opportuna. Mail che non conterranno quanto necessario saranno scartate.