Computer Portatili

Il portatile transgender è la ricetta per combattere i tablet

Ci sono nuovi particolari su prezzi e dotazione degli ultrabook Haswell all'esordio da giugno. Ieri abbiamo pubblicato alcune dichiarazioni di Intel che prometteva prezzi di partenza di 599 dollari per i modelli futuri. Oggi il Digitimes integra questa informazione con maggiori dettagli. La sostanza è che cambia poco o nulla rispetto ad adesso, a parte pochi dettagli e al fatto che saremo invasi dai modelli convertibili.

Il convertibile non sarà più una moda ma un obbligo

Prima di tutto i prezzi: i prodotti saranno ripartiti in tre categorie. Quelli di fascia bassa costeranno fra 599 e 798 dollari, i modelli di fascia media avranno listini inclusi fra 799 e 998 dollari, mentre i top di gamma partiranno da un minimo di 999 dollari a salire, senza tetto massimo.

A prescindere dalla categoria sono contemplati, come adesso, modelli con schermi compresi fra 11,6 pollici e 15,6 pollici, quindi ci saranno anche ultrabook di taglia intermedia da 13,3 e da 14 pollici.

Ci sono poi indicazioni specifiche per la dotazione dei prodotti appartenenti alle varie fasce di prezzo. Per i prodotti con quotazioni comprese fra 599 e 798 dollari si richiedono come minimo CPU Intel Core i3, 4 GB di memoria RAM, tecnologia Intel WiDi (Wireless Display), grafica integrata Intel HD Graphics 4000 e dischi fissi ibridi da 500 GB e una minima flash NAND. E' consentito il design classico a conchiglia. L'autonomia deve essere almeno di otto ore operative e di una settimana in modalità idle. Non c'è nessuna novità rispetto ai modelli attualmente in circolazione.

Notebook solo all'occorrenza

Gli ultrabook di prezzo compreso fra 799 e 998 dollari invece dovranno avere per forza un design convertibile o lo schermo staccabile, e una configurazione basata su processori Intel Core i5. Sono richiesti poi grafica integrata Intel HD Graphics 5100 e unità SSD da almeno 128 GB.

I top di gamma di distingueranno da quelli di fascia media solo per l'obbligo di installare unità SSD da 256 GB. Sul piano hardware insomma le novità sono davvero poche, a parte la nuova GPU integrata in Haswell di cui abbiamo trovate tutti i dettagli in questa notizia. La vera risoluzione è l'obbligo, nella fascia media e alta, di predisporre sistemi convertibili o trasformabili in tablet. Insomma, chi non è interessato ai tablet si deve rassegnare.