Periferiche di Rete

Diffondere la banda larga senza fili

Pagina 3: Diffondere la banda larga senza fili

Diffondere la banda larga senza fili

In breve, Wimax e HiperLan sono protocolli per collegare in maniera economica ed efficiente l’ultimo miglio, con lo scopo ultimo di far accedere a Internet aziende e residenze private non cablate dai provider con le attuali tecnologie, ossia doppino telefonino o fibra ottica. WiMax in particolare nasce per fornire connessioni a banda larga su lunghe distanze e si inquadra nel concetto delle reti metropolitane (MAN – Metropolitan Area Network).

Tramite WiMax si può comunicare dati, voce con voip, accedere a database, intranet e connessioni multimediali con un throughput teorico di 75 Mb e un raggio massimo di 50 km.La capacità di fare connessioni anche non in linea di vista, sicurezza avanzata della comunicazione e possibilità di connessione punto punto e punto multi punto.

All’interno delle aree dove è già disponibile Internet a banda larga tramite la classica ADSL o fibra ottica, e nelle nuove aree che saranno coperte grazie a WiMax, i WISP, ovvero i Wireless Internet Service Provider, inizieranno a fornire un servizio di collegamento a Internet completamente indipendente dalle Telecom nazionali e private.

I Wisp raggiungeranno i propri clienti popolando il territorio con le base station, che funzionano pressappoco come i ripetitori per la telefonia mobile. Ogni base station può gestire un certo numero di client e coprire un determinata parte di territorio.

Il Wisp fornirà al cliente l’attrezzatura necessaria per ricevere il segnale e probabilmente si attueranno politiche di noleggio, esattamente come si fa oggi con i router in ambito aziendale e i modem in ambito privato. Il cliente non dovrà far altro che collegare alla propria rete locale il cavo che esce dal ricevitore.