Mac

iMac M1 24”, iFixit svela come fa a essere così sottile

Sono passati anni da quando il team di iFixit ha avuto la possibilità di smontare un nuovo iMac e, vista l’uscita recente del nuovo modello dotato di chip M1, non poteva certo farsi scappare l’occasione. iFixit ha deciso subito di mettere le mani sulla scocca del nuovo iMac per scoprire cosa si cela al suo interno e i segreti utilizzati da Apple per poter ridurre così tanto lo spessore.

Confrontandolo con il design dell’iMac 5K del 2014, la prima cosa che salta all’occhio è quanto poco spazio occupino le varie parti interne del computer. Il chip M1 di Apple, tutto l’hardware associato, la RAM e praticamente tutti gli altri componenti sono inseriti in una scheda logica bassa e lunga, che si adatta in modo magistrale alla parte inferiore dell’iMac, il “mento” che quest’anno è privo di logo Apple.

Uno scatto a raggi X dei colleghi di Creative Electron mostra in anteprima l’organizzazione interna del sottile iMac M1 da 24”. Come spiega iFixit nella pagina dedicata al tear down, comparando lo scatto con i raggi X di un iMac Intel da 27”, si nota che l’interno è dominato da due grandi parti in metallo. Poiché lo smontaggio di iFixit è ancora in corso, non sappiamo ancora a cosa possano servire. Si nota anche come le antenne di questo iMac siano nascoste all’interno del logo posteriore della Apple, ma non siano a forma di mela morsicata come avveniva in passato.

Non sembra che siano slot nascosti per l’espansione della RAM o SSD, ma era totalmente aspettato: questo iMac – che potete trovare anche su Amazonnon ha l’hardware aggiornabile, poiché tutto – ma davvero tutto – è contenuto nella piccola logic board posta alla base del display, come si può notare in quest’immagine. In particolare il rettangolo rosso è il SoC M1 di Apple, quello arancione è la memoria LPDDR4 (2x4GB) e quello giallo è lo storage, in questo caso da 128GB.

Photo: iFixit

Come riporta Engadget, la guida di iFixit è attualmente in aggiornamento e ci si aspetta che il team scopra cosa sono quei due pannelli di metallo posti dietro il display, come funziona il TouchID all’interno della tastiera wireless e molto altro.