Schede Grafiche

Incendio in una fabbrica MSI, produzione a rischio?

Secondo quanto mostrato in un video diventato virale e postato per la prima volta su Reddit dall’utente u/bigfag651, il quartier generale cinese di MSI avrebbe avrebbe preso fuoco. Quali sono stati i danni? E quali saranno le conseguenze di questo incendio sulla disponibilità dei prodotti del brand?

MSI logo

Per prima cosa è giusto sottolineare che l’utente che ha per primo condiviso il video è in errore. Il quartier generale di MSI che ospita un centro R&D (ricerca e sviluppo) e due fabbriche si trova a Taiwan e non è mai stato spostato sin dalla sua inaugurazione nel 2003. Tuttavia, nel video è chiaramente visibile uno degli stabilimenti del brand colpito da un incendio, probabilmente la fabbrica di Kunshan in Cina.

MSI deve affrontare questa nuova catastrofe solo pochi mesi dopo la sfortunata morte del proprio CEO Charles Chiang, ritrovato senza vita dopo una caduta da un palazzo. L’uomo di 56 anni sarebbe precipitato dal balcone del settimo piano di uno degli uffici della compagnia a Taiwan.

Il signor Chiang era un leader rispettato della famiglia MSI e ha contribuito ad aprire la strada al successo del marchio“, ha detto un portavoce di MSI su Daily Esports. “Siamo tutti profondamente rattristati dalla notizia, e siamo tutti in lutto per la perdita del signor Chiang. L’intero team sentirà la sua mancanza“.

eTeknix è stato contattato da MSI e ha ricevuto una comunicazione riguardo l’incidente. L’azienda afferma che l’incendio non ha causato danni su vasta scala e che la produzione (probabilmente di schede madre e schede video) non è stata impattata in alcun modo. Lo sfortunato episodio non dovrebbe quindi avere alcuna ripercussione sulla disponibilità dei prodotti del marchio.

Il video che mostra lo stabilimento avvolto in una nube di denso fumo grigio è ancora visibile in apertura del post originale su Reddit.

MSI MAG B550 Tomahawk è una scheda madre ATX con socket AM4 pronta ad ospitare i nuovi processori di AMD, la trovate su Amazon.