Tom's Hardware Italia
CPU

Intel Core di nona generazione per portatili gaming nel secondo trimestre

Nel corso del secondo trimestre Intel presenterà nuove CPU Core i5, Core i7 e Core i9 per portatili gaming. L'azienda ha iniziato a parlarne alla GDC 2019.

Alla GCD 2019 Intel ha annunciato l’arrivo nel corso del secondo trimestre (aprile – giugno) dei processori Core di nona generazione della serie H. Si tratta di processori per notebook, con TDP di 45 watt, pensati per sistemi ad alte prestazioni come i portatili da gioco o i sistemi per i creatori di contenuti.

Intel al momento si è limitata a indicare l’esistenza di tre serie – Core i5, Core i7 e Core i9 – sottolineando come i nuovi processori s’inseriscano in un mercato, quello dei portatili gaming, in crescita del 19% su base annua. C’è però anche un altro pubblico a cui Intel mira, quello dei creatori di contenuti digitali, e in tal caso si parla di un settore formato da oltre 50 milioni di professionisti.

La nuova gamma conterà almeno su un successore del Core i9-8950HK. A tal proposito il mese scorso sono circolate indiscrezioni sui modelli e le specifiche, potete leggerle in questa news. Il Core i9-9980HK, così dovrebbe chiamarsi il futuro top di gamma, dovrebbe avere un moltiplicatore sbloccato, 16 MB di cache L3 e sarebbe in grado di raggiungere i 5 GHz in Turbo Boost, probabilmente su uno o due core. Per quanto riguarda proprio il numero di core, è lecito aspettarsi 8 core / 16 thread, due core e quattro thread in più dell’attuale Core i9-8950HK. Ribadiamo però che si tratta solo d’indiscrezioni.

Più genericamente ci aspettiamo CPU da quattro fino a otto core, prodotte con l’ultima versione del processo produttivo a 14 nanometri e con grafica integrata Gen9.5. Con la nuova serie Intel sta incoraggiando i produttori di notebook a includere il supporto a nuove caratteristiche come il Wi-Fi 6 AX200 (GIG+) per garantire una connettività di alta veloce e a bassa latenza, in modo da permettere il gaming in mobilità.

L’azienda vorrebbe inoltre che i produttori adottassero Optane Memory H10, un SSD della famiglia Optane che fonde la velocissima memoria 3D XPoint alla meno costosa ma capiente 3D NAND QLC (Quad Level Cell). L’obiettivo è come sempre garantire tempi di caricamento più rapidi e un’esperienza sempre reattiva.

Intel sta anche lavorando per espandere Thunderbolt 3, il che è una bella notizia dato che la tecnologia rappresenta la spina dorsale dell’USB4, standard che potete approfondire in questo articolo dedicato alla specifica USB.