Tom's Hardware Italia
Schede madre

Intel Core di nona generazione, stepping e motherboard non vanno d’accordo?

Antony Leather di Bit-tech ha scoperto alcuni problemi di compatibilità tra le schede madre con chipset serie 300 e gli Intel Core di nona generazione.

Sembra che il collega Antony Leather di Bit-tech abbia riscontrato, durante l’assemblaggio di un PC, un serio problema di compatibilità tra le nuove CPU Intel di nona generazione e le schede madre con chipset appartenente alla serie 300.

Intel è solita revisionare l’hardware dei propri processori, apportando leggere migliorie al processo produttivo. Non sono cambiamenti tali da giustificare un cambio di nomenclatura del prodotto, ma è necessario aggiornare il microcode per assicurare piena stabilità e compatibilità. Questo processo è definito “stepping”, e per quanto riguarda gli Intel Core di nona generazione ci sono state tre revisioni finora: P0, U0 e la recente R0. Sembra proprio che queste revisioni stiano creando alcuni problemi, principalmente relativi alla compatibilità con determinate schede madre.

Le liste di compatibilità presenti sulle varie pagine dei produttori di motherboard mostrano, come potete vedere qui sotto, quale versione del BIOS è necessaria per utilizzare una certa revisione di una CPU.

Lista compatibilità mobo

Indipendentemente dagli stepping tutti gli Intel Core di nona generazione sono stati rilasciati dopo le schede madre con chipset serie 300, ma utilizzano sempre il socket 1151. La gran parte dei produttori assicura che, inserendo una di queste CPU in una scheda madre non del tutto compatibile, è possibile quantomeno accedere al BIOS per aggiornarlo alla giusta versione, procedimento necessario – ad esempio – per poter utilizzare tutti i nuovi processori R0.

Antony ha riscontrato problemi di compatibilità con prodotti Asus, MSI e Gigabyte, e tutte le tre aziende hanno confermato che andando ad acquistare una nuova scheda madre con chipset serie 300 sarà possibile aggiornare il BIOS anche inserendo, ad esempio, un Core i5-9400 R0. Sembra però che l’aggiornamento sia possibile solamente se il BIOS di partenza non è troppo vecchio, quindi chi non ha mai fatto un update rischia di “rimanere fregato”.

I dubbi di Antony sono iniziati quando ha acquistato una scheda madre MSI H310-F Pro. Una volta installato un Intel Core i5-9400 non otteneva nessun output video, nemmeno utilizzando altri moduli RAM o una scheda video diversa. Sostituendo però il processore con un Core i5-8400, il sistema si avviava senza problemi.

La scheda madre in questione era nuova, quindi – almeno secondo quanto dichiarato da MSI – avrebbe dovuto permettere di accedere al BIOS anche con l’i5 di nuova generazione. Lo stesso problema si è presentato utilizzando una Asus TUF H310-Plus Gaming, anch’essa nuova e dichiarata “parzialmente” compatibile.

Antony ha indagato più a fondo e ha scoperto che il suo era un Core i5-9400 rev. P0, quindi non ci sarebbero dovuti essere problemi di compatibilità. L’unica spiegazione è che il BIOS installato sulle schede madre, anche se nuove, era semplicemente troppo vecchio.

Con Gigabyte invece le cose sono andate diversamente: testando una H310M DS2 2.0 e una B360M DS3H, anche con il Core i5-9400 Antony è riuscito ad accedere al BIOS, nonostante questo non venisse aggiornato dal 2018.

La conclusione di Antony è che, probabilmente, malgrado le dichiarazioni di Asus e MSI sul mercato siano ancora presenti schede madre appartenenti a vecchi stock e con un BIOS totalmente incompatibile con i processori Intel Core di nona generazione. Se siete in una situazione simile il suo consiglio è quello di acquistare una scheda madre Gigabyte, soprattutto se abitate nel Regno Unito: lì infatti l’azienda offre un servizio per cui, in caso di problema, aggiorna il BIOS della vostra motherboard in maniera completamente gratuita.

Antony ha contattato Asus, MSI e Intel per avere cercare di saperne di più. Asus e Intel non hanno ancora dato una risposta, mentre MSI ha suggerito di chiedere aiuto ai rivenditori, dato che non può offrire un servizio di aggiornamento come quello di Gigabyte. L’azienda ha anche ribadito di installare, in tutte le schede madre presenti nel proprio magazzino, l’ultimo BIOS disponibile.

Se avete la scheda madre giusta, l’Intel Core i5-9400 è un ottimo processore per il vostro nuovo PC da gaming.