CPU

Operazione Devil’s Canyon bis?

Pagina 3: Operazione Devil’s Canyon bis?

Intel può spingere ulteriormente i chip Coffee Lake?

Persino assumendo che tutte le ipotesi siano vere, c'è molto che ancora non sappiamo sulla prossima gamma mainstream di Intel e il suo portabandiera. Questa pagina su Wikichip indica una lista di specifiche piuttosto dettagliata tratta dalle voci di corridoio. Potrebbe essere accurata, ma non dice nulla della frequenza – sia base che turbo.

E se il Core i7-9700K fosse davvero un chip Coffee Lake, privo quindi di grandi cambiamenti sul fronte dell'architettura e del processo produttivo, sarebbe la frequenza di lavoro (oltre al numero di core) a dirci quasi tutto quello che avremmo bisogno di sapere sulle prestazioni del prossimo chip.

Il Core i7-8700K ha già una frequenza turbo massima di 4,7 GHz a impostazioni stock. Viene da pensare che per distinguere il nuovo chip dal precedente Intel debba impostare la frequenza turbo stock a 5 GHz o più. Se Intel riuscisse a confezionare una CPU con frequenza base di circa 4 GHz, con una tale frequenza turbo e un TDP di 95 watt, sarebbe senz'altro impressionante.

Leggi anche: Ice Lake, Intel pensa già ai Core di nona generazione

E i prezzi?

Non sappiamo che cosa richiederanno ai consumatori Intel o AMD per le CPU di prossima generazione. AMD è stata molto aggressiva dall'uscita dei chip Ryzen lo scorso anno, spesso offrendo prestazioni comparabili a quelle dei chip Intel ma a un costo decisamente inferiore. Con le finanze finalmente in terreno positivo da qualche trimestre dopo anni di difficoltà, AMD dovrebbe continuare su questa politica. Dopotutto sta facendo soldi e guadagnando mercato, perché cambiare?

Ma prezzo della CPU a parte, Intel ha un problema di costo anche per quanto riguarda la piattaforma. Le schede madre AMD AM4 sono in circolazione da un anno e le nuove CPU saranno retrocompatibili con le schede esistenti – dopo un aggiornamento del BIOS, ovviamente.

I chip Intel, invece, non sono mai stati retrocompatibili con le schede di precedente generazione negli ultimi anni. E oltre a questo, Intel ha appena presentato i chipset di fascia più bassa della serie 300, dopo sei mesi in cui ha costretto gli acquirenti delle CPU Core di ottava generazione a spendere di più per le motherboard, in particolare chi non aveva intenzione di fare overclock o non aveva bisogno della compatibilità con Optane o la possibilità di installare più schede video.

Intel ha alcune opzioni

Quindi dove si posizionerà Intel con i chip di prossima generazione come il Core i7-9700K, e che cosa deve fare per fermare l'avanzata del suo competitor? Offrire più core a un prezzo minore sarebbe un buon inizio, ma sembra improbabile nel breve termine. Offrire schede madre meno costose che funzionino con più di una generazione di processori non sarebbe affatto male. Entrambe le tattiche sembrano funzionare per AMD e Intel ha la possibilità di tagliare i margini di guadagno più di quanto possa fare AMD.

Un'altra opzione interessante per Intel per competere in un mondo dove le schede video sono sovrapprezzate sarebbe creare una versione della CPU Kaby Lake-G inseribile in un socket. Un sistema basato intorno a questo chip permetterebbe a molti giocatori di giocare senza acquistare una scheda video, permettendo ai sistemi da gioco compatti di diffondersi più di quanto abbiano fatto finora.

Dato il successo di giochi come Fortnite e Overwatch – che non sono graficamente esigenti – il mercato potrebbe essere maturo per quel tipo di sistemi. E chiaramente Intel ha un qualche progetto per il mercato delle GPU, come testimoniato dall'assunzione di Raja Koduri lo scorso anno.

nuc

Ma mentre l'approdo di Koduri in Intel è certamente interessante, una versione di Kaby Lake-G in formato socket è estremamente improbabile, dato che è AMD a produrre la GPU Vega presente su quel chip. È già stato sorprendente vedere AMD vendere a Intel il suo chip grafico per prodotti a basso volume come i NUC e i convertibili di fascia alta come il Dell XPS 15, perciò sarebbe ancora più sorprendente se AMD permettesse a Intel di farle la guerra con le proprie armi, senza contare che un Kaby Lake-G installabile dagli utenti richiederebbe probabilmente la progettazione di una scheda madre totalmente nuova.


Tom's Consiglia

Un ottimo processore Intel per rapporto tra prestazioni e prezzo è senz'altro il Core i5-8400.