CPU

Intel Core i9-10900K andrà il 30% in più dell’i9-9900K?

L’uscita dei processori desktop Intel Comet Lake-S è sempre più vicina e, in questo periodo, trapelano molti benchmark sulle nuove soluzioni del Team Blue. L’ultimo è stato pubblicato da Tum_Apisak, che ha scovato il test di un presunto Core i9-10900K, nel database di Geekbench.

L’Intel Core i9-10900K è il successore del Core i9-9900K (disponibile su Amazon) e, rispetto a quest’ultimo, dovrebbe disporre di due core in più e frequenze leggermente superiori. Il Core i9-9900K ha una frequenza base di 3,6GHz e una massima di 5,0GHz, mentre l’i9-10900K dovrebbe funzionare a un clock base di 3,7GHz e uno massimo di 5,1GHz.

Su Geekbench, il presunto i9-10900K ha ottenuto 1437 punti in single-core e 11390 in multi-core. A confronto, l’Intel Core i9-9900K si è fermato a 1340 punti nei test single-core e 8787 in quelli multi-core. Il test è stato eseguito su un’ASRock Z490M Pro4 insieme a 32 GB di memoria DDR4.

Stando ai dati, il Core i9-10900K offrirebbe un aumento delle prestazioni multi-thread del 30%, e di quelle in single-core del 7%.

Le prestazioni ci sono, non c’è dubbio, resta da vedere quanto consumerà (sarà fabbricato con i 14nm+++) e quanto sarà prezzato. Vi ricordiamo che le CPU serie K di Intel vengono vendute senza dissipatore, e che le unità di raffreddamento montate su socket LGA1151 saranno compatibili anche con quelle del socket LGA1200, destinato a Comet Lake-S.

Volete un PC reattivo e in grado di gestire file di grandi dimensioni? Vi consigliamo un SSD NVMe Sabrent Rocket.