CPU

Intel e Synopsys dimostrano l’interoperabilità tra Xeon “Sapphire Rapids” e PCIe 5.0

Intel e Synopsys hanno annunciato di aver dimostrato con successo l’interoperabilità tra i processori Xeon “Sapphire Rapids” di nuova generazione con il controller ed interfaccia fisica (PHY) PCI Express 5.0 di Synopsys, raggiungendo una velocità di trasferimento dati pari a 32GT/s.

Intel Synopsys Sapphire Rapids PCIe 5.0

La dimostrazione dell’interoperabilità tra gli Xeon Sapphire Rapids di Intel e DesignWare IP di Synopsys per PCIe 5.0 è una testimonianza di come sia la CPU che la soluzione PCIe 5.0 siano perfettamente aderenti allo standard. Ciò indica che i chip in arrivo che supporteranno un’interfaccia PCIe 5.0 utilizzando le tecnologie di Synopsys – come controller SSD, adattatori di rete e vari acceleratori – funzioneranno senza problemi con i processori Xeon di quarta generazione di Intel.

Lo scorso anno Synopsys ha dimostrato le sue soluzioni CXL su PCIe 5.0 e CCIX su PCIe 5.0 utilizzando le implementazioni del suo PCIe 5.0 con controller CXL o CCIX e interfaccia fisica appropriata (PHY), nonché kit di prototipazione IP. Ha anche dimostrato l’interoperabilità PCIe 5.0 tra il suo chip di test e un chip di test Intel (nella foto sopra). In genere, tali dimostrazioni sono sufficienti per i progettisti di SoC (System-on-Chip) per verificare che tutto funzioni correttamente ed iniziare a concedere in licenza pacchetti IP e PHY appropriati da aziende come Synopsys. Infatti, DesignWare IP di Synopsys per PCIe 5.0 è già stato concesso in licenza più di un centinaio di volte, quindi sono in arrivo oltre un centinaio di progetti pronti per PCIe 5.0.

Synopsys attualmente dispone di controller DesignWare, PHY e IP di verifica per PCIe 5.0 in una varietà di tecnologie di produzione FinFET da 16nm a 5nm.

Intel Synopsys Sapphire Rapids PCIe 5.0

La CPU Intel con nome in codice “Sapphire Rapids”, mostrata per la prima volta a metà di quest’anno e la cui uscita è prevista per la fine del 2021, supporta non solo la tecnologia PCIe 5.0, ma anche il protocollo CXL 1.1. Pertanto, è un po’ sorprendente che Intel e Synopsys non abbiano testato CXL 1.1 oltre a PCIe 5.0.

La nuova generazione di Intel Xeon “Sapphire Rapids” è una piattaforma server particolarmente importante per l’azienda in quanto offre non solo prestazioni più elevate grazie ad un numero di core più elevato e frequenze più alte, ma introduce una serie di nuove tecnologie, tra cui le memorie DDR5 a otto canali, un’interfaccia PCIe 5.0, il protocollo CXL 1.1, la tecnologia Data Streaming Accelerator (DSA), le Advanced Matrix Extensions (AMX) e AVX512_BF16, nonché le istruzioni AVX512_VP2INTERSECT.

Avete già Amazon Prime? Per sfruttare al massimo tutte le offerte del Prime Day potete iscrivervi e provare il servizio gratuitamente se non l’avete ancora fatto!