Tom's Hardware Italia
CPU

Intel: ecco gli Xeon D-2100 per cloud, networking e non solo

Intel ha presentato la nuova gamma di Xeon D-2100, un SoC che offre nuove capacità per cloud, network e service provider.

Intel ha presentato la nuova serie di microprocessori Xeon D-2100. Si tratta di system on chip (SoC) progettati per una grande varietà di applicazioni (storage, networking, comunicazioni, calcolo, ecc.), anche laddove vi sono precisi requisiti in termini di spazio e consumi.

I processori Xeon D-2100, prodotti a 14 nanometri, integrano fino a 18 core Skylake (la variante server nota come Skylake-SP, maggiori dettagli qui) e 36 thread, mentre l'originale linea Xeon D proposta negli anni passati contava solo 8 core (la successiva serie 1500 del 2015 arrivò a 16).

L'architettura Mesh di Intel, già vista a bordo di alcuni processori come i Core i9 Skylake-X, fa il suo debutto nella gamma Xeon D. Di conseguenza abbiamo anche una nuova gerarchia della cache: ci sono 1,375 MB di cache L3 per core, per un totale di 24,75 MB nel modello da 18 core.

intel xeon d 2100 02
Dettagli tecnici sui processori Xeon D-2100 – clicca per ingrandire
intel xeon d 2100 01
Caratteristiche dei processori Intel Xeon D-2100 – clicca per ingrandire

Intel ha raddoppiato il supporto di memoria portandolo a quattro canali DDR4-2666 con supporto ECC. L'azienda ha anche incluso il supporto Intel Advanced Vector Extension 512 (Intel AVX-512) fino a una istruzione FMA (fused multiply-add). Il modello di punta può arrivare a una frequenza di 3 GHz in Turbo Boost.

intel xeon d 2100 03
I modelli della serie Xeon D-2100 – clicca per ingrandire

Come già scritto, il SoC offre funzionalità che lo rendono adatto a molte applicazioni. Alcuni modelli offrono la QuickAssist Technology per garantire crittografia, decodifica e accelerazione della decodifica integrate fino a 100 Gbps. Questa caratteristica si affianca alla connettività 4 x 10 GbE, presente solo in alcuni modelli come indicato nella tabella sopra. Il chip conta anche 20 linee HSI/O e fino a 32 linee PCI Express 3.0. Presenti anche un massimo di 14 linee SATA e il supporto a un totale di quattro USB 3.0. Integrato anche l'Intel Management Engine 11.11.

intel xeon d 2100 05
intel xeon d 2100 06
intel xeon d 2100 07
Tabelle che illustrano i vari livelli di Turbo Boost per core – clicca per ingrandire

I processori partono da un modello quad-core a 213 dollari per arrivare al 18 core da 2407 dollari. Quest'ultimo, curiosamente, non integra il supporto 4 x 10 GbE. Il TDP più basso è di 60 watt, mentre si arriva a 100 watt con un modello da 16 core. Intel ha suddiviso i processori in tre macro categorie: Edge Server and Cloud, Network Edge and Storage e Integrated Intel QuickAssist Technology.

Il primo gruppo consiste di tre modelli: Xeon D-2191, D-2161I e D-2141I. La seconda categoria è composta da sei CPU chiamate Xeon D-2183T, D-2173IT, D-2163IT, D-2143IT, D-2142IT e D-2123IT. Entrambi i gruppi sono privi di tecnologia Intel QuickAssist integrata. L'ultima categoria conta cinque CPU – Xeon D-2187NT, D-2177NT, D-2166NT, D-2146NT e D-2145NT – proprio con Quick Assist Technology integrata, con throughput variabile a seconda del modello.

intel xeon d 2100 04
Clicca per ingrandire

Secondo Intel, la nuova gamma garantisce un miglioramento prestazionale fino a 1,6 volte rispetto alla serie Xeon D-1500. Intel, come altre aziende, non ha diffuso ancora dati che riflettono l'impatto di Spectre e Meltdown, ma l'azienda assicura che la nuova gamma di processori riceverà tutte le patch del caso.


Tom's Consiglia

Il processore più venduto su Amazon in questo momento è il nuovo top di gamma mainstream a sei core Core i7-8700K.