Computer Portatili

Intel: i PC di oggi non vendono ma Haswell cambierà tutto

I PC di oggi non offrono sufficienti buone ragioni per comprarli. Navin Shenoy, vice presidente della divisione Client Platform Mobile di Intel, stava rispondendo a una domanda allo Spring Analyst Summit di Londra quando ha detto che "non ci sono sul mercato prodotti tanto convincenti da giustificare l'aggiornamento di quelli vecchi".

Cosa s'inventeranno ancora?

Sotto accusa ci sono formato, autonomia, sicurezza. Ma la musica sta per cambiare: Haswell darà alla gente "motivi validi per aggiornare il vecchio PC". Secondo il manager infatti i chip Intel di quarta generazione che saranno annunciati a inizio giugno porteranno all'annuncio di prodotti più sottili, più leggeri e con una presenza maggiore di schermi touch, sostiene il manager.

Sarà vero? Negli ultimi sei mesi abbiamo visto nuovi ultrabook, tablet e convertibili con Windows 8 in tutte le salse, i touchscreen non sono mancati ma le vendite non sono decollate. Certo, un'autonomia maggiore non fa mai male e linee più sottili sono affascinanti, ma siamo sicuri che è questo che il pubblico sta aspettando?

La sensazione è che il tablet abbia semplicemente fornito in molti casi quel valore aggiunto che mancava al vecchio PC per stare al passo con i tempi, e adesso non serve altro. Inoltre, anche qualora ci fosse l'esigenza di cambiare computer, i prezzi spesso fanno da deterrente. Diteci la vostra nel sondaggio!